Eurovision 2020, Diodato conferma: ‘canterò in italiano’ (e sarà Fai Rumore?)

Condividi

«Dopo la sua vittoria al Festival di Sanremo siamo entusiasti di confermare UFFICIALMENTE che Diodato rappresenterà l’Italia all’Eurovision.
La canzone con cui si esibirà a Rotterdam sarà presto confermata».

Con questo messaggio l’Eurovision ha confermato la presenza di Diodato in rappresentanza dell’Italia, ma con un clamoroso dubbio a traino.
Perché quel finale di cinguettio (“la canzone con cui si esibirà a Rotterdam sarà presto confermata”) fa ipotizzare un possibile e clamoroso cambio di programma.
D’altronde anche Nina Zilli, nel 2012, si presentò all’Eurovision con L’Amore È Femmina, follemente preferita a Per sempre, con cui arrivò ingiustamente settima a Sanremo.
E se Diodato si presentasse a Rotterdam con Che Vita Meravigliosa, canzone portante de La Dea Fortuna?
Senza dimenticare che venerdì uscirà il suo disco, da cui potrebbe estrarre un altro inedito ancora. Che fare? Nel dubbio, intervistato da Paolo Giordano per Il Giornale, Diodato conferma che canterà in ITALIANO (facendo pensare ad un disco verde nei confronti di Fai Rumore, anche se non la nomina mai espressamente).

Il mio non è un brano dance, non è reggaeton e ha un testo in italiano. Qualcuno mi consiglia di tradurlo in inglese oppure di trovare qualche escamotage per farlo capire anche a chi non capisce l’italiano. Ma sai che c’è? A me piace proprio l’idea di portare la lingua italiana nel mondo, perché tradurla? Mi sembra che sia bella a sufficienza per non cambiarla.

Autore

Articoli correlati