x

GF Vip, Bettarini come un Adinolfi qualsiasi: “ci forzano a creare questa lobby, non si combatte così l’omofobia”

Condividi

Rimasto all’interno del Grande Fratello Vip per circa 16 minuti, visto e considerato che ha bestemmiato al primo caffè bevuto, Stefano Bettarini vomita da settimane astio nei confronti degli autori e del conduttore del reality Mediaset.
Cosa che si può anche capire, figurati, visto  che il suo 47esimo reality in pochi anni è durato quanto uno sbadiglio, ma da qui a sbraitare boiate perché la casa sarebbe troppo ‘gay friendly‘, con tanto di fantomatiche ‘lobby’ e troppo che stroppia, ce ne passa. Anche perché carissimo Bettarini, tralasciando la ‘qualità’ del Grande Fratello Vip su cui si potrebbe spalancare un dibattito infinito (e qui si sfonda un portone), come si combatta l’omotransfobia lasciamolo dire ad altri. Non riempiamoci la bocca di parole e di realtà che non si conoscono. Anche perché da chi faceva in diretta tv il listone delle corna messe all’ex moglie, non si accettano ‘lezioncine morali’ di alcun tipo.

Autore

Articoli correlati