Grande Fratello Vip, Alfonso Signorini distrugge Giulia De Lellis: ‘sei ignorante, leggi, basta dire ca*zate’ – il video

Condividi

Dopo 20 giorni di inspiegabile ‘protezione autoriale’, Giulia De Lellis è stata finalmente smerdata in diretta tv, durante la 4° puntata del Grande Fratello Vip.
L’ignoranza della De Lellis, in 3 settimane più volte esplicitata sul piccolo schermo, è emersa in una puntata che aveva già visto l’omofobia di Predolin alla gogna, con Signorini letteralmente esploso dinanzi alla strafottenza dell’ex creatura di Maria De Filippi. Mai, in tanti anni, Alfonso aveva così perso le staffe, con la stridula voce della ragazzina miracolata a parlargli sopra, per quasi 10 minuti,  fino alla salvifica interruzione pubblicitaria. Ma la smerdata in diretta tv, finalmente, è arrivata.

IG

co

CAzi

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Artik 3 Ottobre 2017 at 19:52

    Come fa una persona ad avere stima per Signorini??
    Boh.

  • Una Basica a Las Vegas 3 Ottobre 2017 at 18:54

    Grandissimo Signorini per una volta… Ma non l’hanno cazziata per tutte le atrocità che ha sentenziato quell’oca giuliva. Sta stalentata deve finire qua la sua esperienza da vip.

  • alex 3 Ottobre 2017 at 18:37

    …come ho goduto

  • Antonio Sanna 3 Ottobre 2017 at 16:01

    Signorini è un falso e ipocrita, che si erge a paladino dei gay salvo poi fare battutacce a Malgioglio e parlare al femminile…voleva solo avere i suoi applausi parlando di hiv e aids quando la De Lellis neanche intendeva dire quello che ha detto…perché non si è scagliato anche contro Jeremias per come ha aggredito Bossari allora??? Si vede che non sopporta Giulia e nbon ha ha usato lo stesso peso e stesse misure usate con Predolin…e poi Ilary che gli fa la marchetta al libro, ma dai…….Signorini pietoso, e scommetto che poi a tutti quelli che ha aggredito gli dedicherà interviste e copertine,falso come una banconota da un euro

  • La pesantezza… 3 Ottobre 2017 at 12:12

    Secondo me mangi sempre troppo pesante.
    Capisco la mancanza di cazzo, ma l’alimentazione è importante contro i sensi di frustrazione e un toccasana per i coglioni a terra di chi ti sopporta

  • Gnigno 3 Ottobre 2017 at 11:23

    Off topic, ma Che fine ha fatto Carmen Jane?????

  • abiqualcosa 3 Ottobre 2017 at 10:22

    Di cose gravi dette ce ne sono molte, e da entrambe le parti. Ricordiamoci che la squalifica c’è stata per un mannaggia mannaggella e non per omofobia
    E ricordiamoci anche che non c’e’ solo l’HIV: c’è attualmente un’epidemia di epatite-A in corso, specialmente tra i gay (sono cifre, ragazzi, nessuna omofobia) che si prende anche con la saliva. De Lellis deve senz’altro leggere qualche libro; ma pure Signorini.

  • DrApocalypse 3 Ottobre 2017 at 8:09

    se non cogli l’esempio che può e dovrebbe dare un reality tv visto da milioni di italiani, è un problema tuo.
    Che la vita sia un’altra cosa, mi pare ovvio.
    Si parla di televisione e tutto va ricondotto al piccolo schermo.
    Non c’è neanche bisogno di sottolinearlo.

  • Anto 3 Ottobre 2017 at 3:48

    Ho provato una gran vergogna per lei.. Che poi il punto – secondo me – non era l’HIV (e come non sia possibile trasmetterlo via saliva), ma il fatto che abbia accostato “gay” e “drogati”. Comunque serata disastrosa…

  • Patrick Padova 3 Ottobre 2017 at 3:18

    Mamma mia, “inspiegabile protezione autorale”… ma sto programma lo prendi così seriamente da considerarlo una lezione di vita tanto che le punizioni devono essere esempi per qualcuno? Ho capito parlarne, ma la vita è un’altra cosa santiddio, mi sembra una fissazione assurda.

    PS: iniziamo come sempre da noi gay a evitare di discriminare le persone sieropositive, prima di chiedere rispetto dall’esterno. Al solito, si predica bene e si razzola malissimo, e si pretendono esempi di vita dagli altri. BAH.

  • Personcina 3 Ottobre 2017 at 2:20

    Io invece sono ancora più incazzato, perché ci si è concentrati sull’affermazione riguardante la trasmissione di malattie, mentre l’affermazione ben più grave, secondo cui in una coppia gay i figli diventano gay è stata anche rimarcata dalla De Lellis perché “hanno davanti quell’esempio”.
    Quest’affermazione non vuol dire solo che una coppia gay non può accedere all’adozione ma porta con se una serie di altre cose: ad esempio pensare che una persona dichiaratamente gay non debba avere possibilità di insegnare, oppure che il proprio orientamento sessuale non vada “ostentato” per non turbare i bambini. Insomma, è stretta parente delle leggi russe che ben conosciamo. E che Predolin probabilmente condivide.
    Io ho 55 anni e quando cominciai a capire di essere attratto dagli uomini, nei primi anni ’70, l’omosessualità non sapevo neanche che esistesse. Non c’erano certo i mezzi di informazione che ci sono oggi. La mia famiglia era una tradizionalissima famiglia composta da padre, madre, una figlia e un figlio, insieme a una carrettata di parenti che più tradizionali non si può. Ho avuto davanti ai miei occhi solo il modello tradizionale di famiglia ignorando totalmente che ne potessero esistere altre.
    Detto questo, un caro saluto ai tanti amici gay della De Lellis e di Predolin.

  • Gnigno 3 Ottobre 2017 at 1:16

    Ma Carmen????

  • jesuispredolin 3 Ottobre 2017 at 1:08

    stasera abbiamo scoperto che gli agenti dei ramirez (inutili/inquietanti) sono piu potenti degli iagenti della denulls in defilippi cosa clamorosa in mediaset…

  • Fabri 3 Ottobre 2017 at 0:18

    La cosa rivoltante è che persino tanti gay pensano cose simili. Mai, ovviamente, quanto la massa di etero ignoranti che si sentono ‘protetti’ solo perché non si drogano o -appunto- non sono gay. Grandissimo Signorini! Massima stima!