#SanremoWeek, le (in)dimenticate frociate – Mariella Nava con Gli Uomini

Condividi

Il 1991 fu l’anno del trionfo di Riccardo Cocciante con Se Stiamo Insieme e della balbettante conduzione di coppia per Andrea Occhipinti ed Edwige Fenech.
Ma fu anche, se non soprattutto, l’anno di Mariella Nava, autrice per Renato Zero, che arrivò secondo con la meravigliosa Spalle al muro, e ultima in classifica con Gli Uomini. Canzone elegantissima per una straordinaria voce che da 14 anni, era il 2002, non si fa vedere all’Ariston.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Stefano Innominati 8 Febbraio 2016 at 7:01

    Della povera Mariella non si ricorda mai nessuno, tranne la Findus alla quale ha venduto i diritti di un suo refrain.
    Ho assistito ad un suo spettacolo in un paesino vicino al mio, roba da fiera della rana fritta.
    Meritava un palco molto, molto migliore.
    E’ stata bravissima e veramente carina anche come comportamento personale.

  • ziaassunta 7 Febbraio 2016 at 12:00

    Mariella è una donna straordinaria oltre che un’Artista.

  • BonBon 6 Febbraio 2016 at 14:02

    Com’era carino Andrea Occhipinti?

  • Gabriele 6 Febbraio 2016 at 12:55

    Credo che anche la parola “capolavoro” sia riduttiva per definire “Spalle al muro”: