x

Sanremo 2008: una classifica da ridere

Condividi


Il Sanremo dagli ascolti più bassi di sempre si è finalmente chiuso, con una delle classifiche finali più FOLLI che io ricordi. Due paroline andrebbero dedicate alla BUFFONATA della giuria schifosamente chiamata DI QUALITA’, con dentro personaggi che con la musica c’entravano quanto possa c’entrare la Binetti con il Rimming! Da Fede alla Guida passando per la Colombari, TUTTI hanno sempre assegnato voti dal 7 al 10, rendendo praticamente ridicolo il voto stesso… ma il TERZETTO finale è qualcosa da brividi lungo la schiena.
A vincere sono stati loro, Giò di Tonno e Lola Ponce, con la loro stucchevolissima canzone firmata Gianna Nannini che la prima sera, ad un primo ascolto, bocciai sonoramente.
Bene, dopo averli RIVISTI ieri sera sono tornato a quell’idea iniziale!
La canzone, che andrà a finire in un musical, E’ PURO MUSICAL, non ha un motivetto nè un ritornello canticchiabile e, Radio Italia a parte, NON la sentiremo praticamente MAI in radio! Cosa c’entri con Sanremo qualcuno dovrebbe spiegarmelo… l’esibizione dei due è stata poi FASTIDIOSA, quanto teatralmente studiata, e l’attacco alla giuria spocchioso, visto che hanno avuto il coraggio di lamentarsi per un 7 ricevuto!
Canteremo mai questa canzone sotto la doccia? Direi proprio di no, stento addirittura a ricordarmi il motivetto…
Secondo posto per quell’obrobrio steorotipato de Il mio Amico della Tatangelo, ieri truccata a livelli mai raggiunti prima.
Canzone furba, ipocrita e dal testo imbarazzante, la Tatangelo è riuscita in quella che a mio avviso è un’IMPRESA, ovvero arrivare tra le prime 3. Probabilmente gli italiani toccati nel loro razzismo interno si sono purificati l’anima spedendo un sms…
Il terzo posto poi ha dell’incredibile… copiare Vasco Rossi premia! Fabrizio Moro davanti a Gazzè, Tricarico e Cammariere, addirittura SETTIMO, per me era assolutamente impensabile…
Eppure anche questo è possibile all’Ariston…
Si chiude così un Festival dalle canzoni BRUTTE ma ben portato avanti da uno SPLENDIDO Chiambretti, che si merita un 8 pieno, e da un combattivo Baudo, che al 6,5 ci arriva tranquillamente. Rimandate le due vallette, con l’inutilità della bionda Andrea, così come tutta la formula del Festival, che ha bisogno di cambiare… non ha più senso fare 5 lunghe ed estenuanti serate, così come non ha senso portare 20 pseudo big… dimezziamo i Big a 10, aumentiamo al massimo i giovani, cerchiamo di portare VERI BIG, e il tutto massimo in 3 serate, che magari non durino 4 ore!
In tutto ciò, dopo le critiche ricevute sui miei voti, giudicati da molti di voi TROPPO BASSI, riporto qui i voti di ieri sera del grande Gino Castaldo di Repubblica e accanto i miei delle prime due sere…

Meneguzzi: voto 3 /Mio voto 3
Grignani: 6 meno / Mio voto 6
Little Tony: 5 / Mio voto 3
Cutugno: 2 /Mio voto 3,5
L’aura: 6 meno /Mio voto 3,5
Anna Tatangelo: Zero /Mio voto 5
Minghi: 5+ / Mio voto 6
Venuti: 7 / Mio voto 6+
Giò di Tonno/Lola Ponce: 3 /Mio voto 4,5
Zarrillo: 6 meno /Mio voto 3
Moro: 6 meno /Mio voto 4
Tiromancino: 7 /Mio voto 3
Frankie Hi nrg: 6 /Mio voto 3
Finley: 2 /Mio voto 5
Mietta: 2 /Mio voto 5+
Gazzè: 6 /Mio voto 5,5
Cammariere: 7 /Mio voto 7
Bennato: 6+ /Mio voto 5,5
Tricarico: 9 /Mio voto 5

Autore

Articoli correlati