Francesca Michielin e Fedez, il video ufficiale di CHIAMAMI PER NOME

Condividi

Ieri sera mi ha lasciato di stucco, al primo ascolto.
Perché mi ha fatto abbastanza orrore. Fedez terrorizzato dall’Ariston, tanti problemi di intonazione.
Stamattina è stata la prima che ho riascoltato, su Spotify, ma le sensazioni nei confronti di CHIAMAMI PER NOME sono cambiate di poco.
Fedez e Francesca Michielin hanno fatto decisamente di meglio, insieme. Questa è la loro peggior collaborazione.
Orecchiabile ma neanche troppo.
Radiofonica ma senza strafare.
Entrati da super favoriti e premiati dalla demoscopica, riusciranno a conquistare il podio?
Nella mia classifica personale, non entreranno probabilmente neanche in Top10.

Detto ciò, il video nasce da un’idea di Francesca e Federico e vuole richiamare l’attenzione sulla situazione dello spettacolo dal vivo in Italia, duramente provato da mesi di chiusura imposta dall’emergenza sanitaria. Nel video si vedono i due artisti cantare dai palchi di alcuni teatri milanesi (Teatro degli Arcimboldi, Teatro Menotti, Teatro Gerolamo e Teatro alla Scala) ormai chiusi da più di un anno e protagonisti di un piano sequenza assieme agli addetti ai lavori che, in tutta sicurezza, lavorano per mettere in scena uno spettacolo di cui diventano l’unico pubblico ad ora possibile. In sovraimpressione scorrono i dati, drammatici, con il confronto tra le alzate di sipario nel 2019 e nel 2020.

Il Teatro degli Arcimboldi è il palcoscenico più grande d’Italia, il secondo d’Europa, ed è solito ospitare oltre 230 eventi all’anno, 550.000 spettatori a stagione, centinaia di artisti oltre a decine di tecnici e altrettanti collaboratori. Da oltre un anno l’attività è ferma, il sipario è chiuso, i riflettori spenti, le sale sono chiuse al pubblico e gli artisti, i tecnici e le maestranze sono senza lavoro. 

Autore

Articoli correlati