La Regina degli Scacchi, storico RECORD Netflix di visualizzazioni

Condividi

Tutti pazzi di Anya Taylor-Joy.
Ma tutti tutti.
La Regina degli Scacchi di Scott Frank ha sbancato Netflix, con 62 milioni di abbonati che hanno visto ALMENO due minuti dello show nei primi 28 giorni di programmazione.
La strepitosa serie Netflix, che ha potuto contare quasi esclusivamente sul fantastico passaparola, ha conquistato il primo posto degli show più visti del colosso streaming in 63 PAESI, Italia inclusa.
Si tratta del maggior risultato ottenuto nella storia Netflix per una serie ‘limited’.
Parola dell’Hollywood Reporter.

“Sono sia felice nonché sbalordito dalla risposta ricevuta. È tutto molto al di là di ciò che ognuno di noi avrebbe potuto immaginare”, ha confessato il co-creatore, showrunner e regista Scott Frank. “Ma parlando a nome dei miei colleghi produttori, dell’intero cast e dei membri della troupe, ognuno dei quali mi ha fatto sembrare migliore di come sono in realtà, siamo molto grati che così tanti si siano presi del tempo di guardare il nostro spettacolo”.

Tra le serie limitate Netflix, solo la docuserie Tiger King (64 milioni di visualizzazioni nei suoi primi 28 giorni) aveva strappato più visualizzazioni di The Queen’s Gambit. Ma la popolarità di quest’ultima è stata dirompente, entrando nelle top 10 di Netflix di 92 Paesi.
Facile immaginare che la serie possa fare faville ai prossimi Emmy e ai Golden Globe, coinvolgendo non solo Scott Frank e Anya Taylor-Joy, ma anche i compositori Carlos Rafael Rivera e Uli Hanisch, così come lo scenografo e il costumista Gabriele Binder.
Tratta dal romanzo omonimo di Walter Tevis, la serie ha rilanciato la passione per gli scacchi in tutto il mondo, ma non dovrebbe andare incontro ad una seconda stagione.
O almeno questo è quel che mi auguro.
Mettere un punto quando si è al vertice, e con il finale perfetto. Amen.

Autore

Articoli correlati