Eurovision 2020, ufficiale lo show alternativo: in onda il 16 maggio

Condividi

L’EBU e i suoi membri olandesi NPO, NOS e AVROTROS hanno ufficializzato la nascita di “Eurovision: Europe Shine A Light”, in onda al posto della finalissima dell’Eurovision 2020, il 16 maggio prossimo.
Eurovision: Europe Shine A Light onorerà tutte e 41 le canzoni che avrebbero dovuto gareggiare a Rotterdam, ma senza alcun tipo di competizione, con gli olandesi Chantal Janzen, Edsilia Rombley (Eurovision 1998 e 2007) e Jan Smit a presentare il tutto.
Tutti i cantanti si esiberanno in totale sicurezza dalle proprie sedi, cantando anche un classico degli Eurovision passati.
Lo spettacolo dovrebbe durare circa 2 ore, e sarà trasmesso anche sul canale Youtube ufficiale.
Non è ancora chiaro se la Rai manderà in onda l’evento, ma al 99.99% sarà così.
Diodato dovrà quindi cantare Fai Rumore, in trionfo a Sanremo, e un altro brano dal passato della manifestazione.
Jon Ola Sand, Supervisore esecutivo del Contest per conto dell’EBU, ha dichiarato: “Purtroppo quest’anno non ci sarà l’Eurovision Song Contest. Al contrario, intendiamo unire l’Europa il 16 maggio con un programma televisivo in prima serata unico, nello spirito di unità e solidarietà”. Per la prima volta nella sua Storia, l’Eurovision 2020 è saltato causa pandemia da Coronavirus. L’edizione del 2021 si terrà comunque in Olanda.

Autore

Articoli correlati