Sanremo 2020, Mina direttore artistico: ‘se la Rai chiama….’

Condividi

La notizia è talmente clamorosa da far venire i brividi.
Per il 70esimo Festival di Sanremo, Mina, proprio lei, potrebbe indossare gli abiti del direttore artistico.
A sganciare la bomba suo figlio, Massimiliano Pani, intervistato da Il Messaggero: «Se la Rai le chiedesse di scegliere i brani in gara, e le permettesse di mantenere la sua visione artistica, credo proprio che accetterebbe».
Un’opzione talmente affascinante che a Viale Mazzini, se avessero un minimo di cervello, dovrebbero preparare macchinoni e documenti in direzione Lugano, dove la 79enne leggenda della canzone italiana vive da tempo.
Anche perché Mina, parola di Pani, segue il Festival con estrema attenzione. “Da sempre, con attenzione. Da lì ha preso tanti brani, penso alla sua interpretazione di La voce del silenzio del 1968 o a Oggi sono io del 1999. Ha grande cultura musicale. Ogni tanto mi dice: mi compri un disco di questo tizio? Poco dopo si rivela un successo internazionale. È una fuoriclasse nell’intuire il potenziale prima degli altri”.

Autore

Articoli correlati