UnoMattina, Franco Di Mare chiede scusa per Milly Carlucci ma attacca i social – video

Condividi

Limitarsi alle scuse sarebbe stato chiedere troppo.
Meglio prendersela con ‘gli odeatori di professione’, caro Franco, nascondendosi dietro un ‘fraintendimento’ che vi ha indotto in errore.
Fraintendimento, certo.
Però la colpa è dei social.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Luca Balsamo 1 Marzo 2018 at 0:08

    Non è detto sai, ad esempio a Roma non esiste più perché era stata aperta appositamente da Mediaset per cercare nuovi giovani da inserire nel mondo del dietro le quinte tv e infatti dopo 2 anni è stata chiusa, perché nei primi 2 anni avevano trovato ciò che cercavano. Era una specie di master ma non occorreva essere laureati e la cosa figa è che era completamente gratuito

  • Marco 20 Febbraio 2018 at 20:01

    Bè se esistevano una volta vuoi che non ne esistano ora? Il mondo è andato avanti non indietro. Ma è una scuola dopo le superori o una facoltà?

  • Luca Balsamo 19 Febbraio 2018 at 13:10

    beh guarda io faccio questo lavoro da ormai 15 anni. All’epoca feci proprio una scuola specifica che formava autori, sceneggiatori e registi televisivi. Adesso non so se esistano scuole di questo tipo

  • Marco 19 Febbraio 2018 at 0:24

    E come ci si diventa?

  • Luca Balsamo 17 Febbraio 2018 at 20:22

    Di programmi minori x reti nazionali. Al momento un programma di cucina si rete4 ma cmq non devo star qui a dirti il mio curriculum

  • ziaassunta 17 Febbraio 2018 at 15:20

    Franco non sei credibile. Sarebbe stato più delicato scusarsi con la sig.ra Carlucci non prendersela con il web

  • Marco 17 Febbraio 2018 at 2:00

    Pure gli autori abbiamo qui… e di cosa oltre Spetteguless e cagate simili?

  • Lolli 16 Febbraio 2018 at 21:07

    Non gli do torto, sui social si è veramente letto di tutto. Hanno sbagliato, probabilmente c’entra anche la relativa inesperienza di Benedetta Rinaldi. Ha chiesto scusa, alla fine Ballandi non è mica morto a causa loro.

  • Luca Balsamo 16 Febbraio 2018 at 19:45

    parlo in quanto autore televisivo: è vero che siamo noi in linea di massima a dire ai conduttori cosa dire e quindi è vero che gran parte della responsabilità è autorale. Ma i conduttori possono eccome rifiutarsi di dire determinate cose e non è affatto vero che se non fanno quello che dicono gli autori i conduttori vengono licenziati, semmai è il contrario

  • Luca Balsamo 16 Febbraio 2018 at 19:44

    Ragazzi parlo in quanto autore televisivo: è vero che siamo noi in linea di massima a dire ai conduttori cosa dire e quindi è vero che gran parte della responsabilità è autorale. Ma i conduttori possono eccome rifiutarsi di dire determinate cose e non è affatto vero che se non fanno quello che dicono gli autori i conduttori vengono licenziati, semmai è il contrario

  • Raphaello 16 Febbraio 2018 at 18:37

    Se criticate il povero Di Mare non sapete nulla di come funziona la Tv:non sono i presentatori che decidono cosa va in onda e quando:è stato qualcuno dalla regia che ha stabilito “quando” dare la notizia,così come sempre la regia ha stabilito come chiedere scusa il giorno dopo.I conduttori sono solo quelli che ci mettono la faccia

  • chiaaa 16 Febbraio 2018 at 18:21

    Hanno sbagliato e l’hanno fatto apposta! Volevano strappare un reazione da social (perché oggi i programmi vivono anche di queste cose dopo la messa in onda) e hanno fatto una figura da avvoltoi in cerca di carogne. Questa “giustificazione” poi è proprio stupida. Bastava che si scusasse con Milly invece va a fare un discorso alla “massa” di gente che l’ha (giustamente) criticato sui social cercando di ottenere un barlume di ragione.

    L’unica cosa che posso dire per venirgli in contro è che spesso sono gli autori che DECIDONO (e che hanno la responsabilità di) quello che dici in un programma. E solo se sei Simona Ventura o Carlo Conti ti è permesso sgarrare. Pena fare incazzare qualcuno e rischiare di perdere il lavoro.

  • Bah 16 Febbraio 2018 at 18:07

    Patetico, retorico, presuntuoso.

  • Modernist 16 Febbraio 2018 at 18:00

    Pora stella