Super Bowl 2018, ecco lo show di Justin Timberlake – video

Condividi

Quasi 14 minuti di discreto spettacolo, partendo dalla ‘pancia’ dello stadio fino a far esplodere il campo, ma lo show del Super Bowl verrà di fatto ricordato per il bimbo smanettone (Ryan McKenna il suo nome) a cui frega cazzo di Justin Timberlake.

Schermata 2018-02-05 alle 07.54.51

 

Autore

Articoli correlati

Comments

  • !_!M!_! 6 Febbraio 2018 at 11:29

    anche secondo me l’ho trovato molto cambiato e in malo modo

  • Marco 6 Febbraio 2018 at 1:18

    Più bravo come ballerino che come cantante, è riuscito a fare peggio di Madonna! La voce, questa sconosciuta.

  • Silly Shark 5 Febbraio 2018 at 20:27

    D’accordo su tutto, soprattutto sul fatto che è un bono assurdo!

  • chiaaa 5 Febbraio 2018 at 15:07

    Per una volta andiamo d’accordo!

  • chiaaa 5 Febbraio 2018 at 15:07

    Per cercare di dimostrare che sa cantare e ballare insieme ha messo in piedi uno spettacolo mediocre, dimenticabile e a tratti imbarazzante. Molto male Justin.

    Il tributo a Prince l’ho trovato pretenzioso…sarebbe stato d’accordo Prince? Non ne sono affatto sicuro…

    Concludo dicendo due cose:

    1) Bruno Mars è il vero erede di Michael Jackson; uno che la musica ce l’ha veramente nel sangue, altro che Disney Club.

    2) Le donne sanno fare spettacoli MOOOLTO più belli degli uomini.

    Scommetto che per la noia molta gente ha cambiato canale.

  • Thefighter 5 Febbraio 2018 at 12:29

    Justin, il cantante svociato tra i più sopravvalutati del Pop

  • Una Basica a Las Vegas 5 Febbraio 2018 at 12:01

    È stato un SB carino ma niente di veramente eccezionale. Si può dire mediocre? Si diciamolo.

    Lui sempre un bono assurdo, mentre lo guardavo pensavo solo a quanto sarebbe bello spompinarlo. <3

  • Olux 5 Febbraio 2018 at 11:44

    Anzi in alcuni punti le luci sono state belline ed il tributo a Prince bellissimo. L’idea anche di non esibirsi solo su un palco centrale è stata carina. Più lo guardo e più mi piace.
    Meno di impatto dei precedenti show però alla fine, tolto l’opening, non ha nulla da invidiare a quello di Beyoncé per esempio.

  • the gabinett imparruccato 5 Febbraio 2018 at 11:18

    ahhhhh il bimbo smanettone!!!hai vinto apuccio…cose negative,vestito da merda lui e i componenti della banda,presentazione scenica ai livelli dei paesi dell’est,comunque sempre meglio della stempiata urlante dell’anno prima,con l’apertura pre-registrata e il suo salto fake,l’unico cosa vera di quello scempio è stata la sua trippa ,2019 voglio pink o rhiannahttps://uploads.disquscdn.com/images/9c8c30726e13e29591ab07db652a572178b70174d5fa9b4b1f67ab7a4c79c96e.jpg

  • Olux 5 Febbraio 2018 at 11:16

    L’halftime di per se non è stato brutto. Le scenografie erano carine e lui tiene bene il palco, la parte di Mirrors inoltre mi è piaciuta molto.
    Male invece l’inizio, brutto e senza senso, e la voce troppo coperta da tutto il resto. Anche le luci mi sono sembrate scarse, secondo me è stato uno di quegli halftime che visti dal vivo allo stadio fanno veramente schifo.
    Mi aspettavo di più sicuramente, ma sempre meglio dei Coldplay o di Bruno.