x

Sanremo 2018, -19: omaggio ai brani dimenticati – Dopo la tempesta di Marcella Bella

Condividi

Si torna agli anni ’80 per l’omaggio quotidiano ai brani sottovalutati o troppo frettolosamente dimenticati di Sanremo.
Un’edizione, quella del 1988, condotta da Miguel Bosé e Gabriella Carlucci, con l’epocale Perdere l’amore di Massimo Ranieri in trionfo.
2° piazza per Emozioni di Toto Cutugno, davanti a L’amore rubato Luca Barbarossa e alla stupenda Dopo la Tempesta di Marcella Bella, assolutamente meritevole di podio.
Un Festival incredibile, quello del 1988, perché dietro la Bella arrivarono Mi manchi di Fausto Leali, Italia di Mino Reitano e Quando nasce un amore di Anna Oxa, negli anni rimaste nella memoria musicale collettiva a dispetto di Dietro la Tempesta, da troppi ingiustamente dimenticata.

Omaggio a Un amore di Plastica di Carmen Consoli

Omaggio a Morirò d’Amore di Giuni Russo

Omaggio a Ricordi del Cuore di Antonella Arancio

Omaggio a Sempre di Lisa

Omaggio a Dedicato a Te dei Matia Bazar

Omaggio a Come una Turandot di Irene Fargo

Omaggio a Rivoglio la mia vita di Lighea

Omaggio a Le Voci dentro di Gloria

Omaggio a Gli Uomini di Mariella Nava

Omaggio a I giardini d’Alhambra dei Baraonna

Omaggio a Il Terzo Fuochista di Tosca

Omaggio a Dopo la Tempesta di Marcella Bella

Omaggio a Una bella Canzone di Flavia Fortunato

Omaggio a I Giorni dell’Armonia di Patty Pravo

Omaggio a Amore Stella di Donatella Rettore

Omaggio a Ore e Ore di Valeria Vaglio

Omaggio a Stato di Calma Apparente di Paola Turci

Omaggio a Romantici di Viola Valentino

Omaggio a Luna in Piena di Nada

 Accidenti a Te di Fiordaliso

Omaggio a Baciami Adesso di Mietta

Omaggio ad Amici non ne ho di Loredana Bertè

 

Autore

Articoli correlati