#Sanremo2016, la pagella della seconda serata – Ramazzotti Rainbow e Queen Pravo davanti a tutti

Condividi

tumblr_o2cobv9m7E1s7ub96o1_400

Seconda serata di Sanremo decisamente superiore alla prima, quella appena andata in onda, grazie ad un perfetto mix nazional-popolare-chic, trainato da una Virginia Raffaele (voto 10) onestamente PAZZESCA.
La sua Carla Fracci è già storia del Festival, ricordando quell’Anna Marchesini che segnò l’Ariston in più e più occasioni. Irriverente, originale, demenziale, geniale, la Raffaele ha fatto suo il Festival nel giro di due giorni, nella speranza che la VERA Carla non se la sia presa esageratamente, anche se l’Ariston tutto si è spellato le mani dagli applausi per Ezio Bosso (voto 10). Il suo emozionante intervento ha permesso al nazional-popolare contiano di diventare ‘alt(r)o’, regalando al pubblico Rai una delle più belle ospitate della storia sanremese. E dopo 67 anni, scusate se è poco. A rischio eliminazione Dolcenera, Zero Assoluto, Alessio Bernabei e Neffa. Almeno un paio di nomi CLAMOROSI.

tumblr_o2cmsj7NHE1s7ub96o1_400
PAGELLE:

Eros Ramazzotti: non sono mai stato un suo fan. Mai, tant’è che al suo arrivo sono andato al cesso. Poi dalla porta aperta l’ho visto con il nastrino arcobaleno, ho ritirato su lo stronzo e mi son avvicinato alla tv, per rimanere a bocca aperta dinanzi al suo semplice messaggio d’amore a 360°. Coraggioso, visto il momento politico che stiamo vivendo, ma necessario. Grazie Eros. Voto: 10
Ellie Goulding: due brani live, qualche stecca di troppo e un generale imabarazzo nel dover interagire con un Carlo Conti versione Alberto Sorti, perché frenato dall’inglese. Senza infamia e senza lode. Voto: 6
Nino Frassica: se fosse americano sarebbe uno dei comici più premiati, famosi e amati al mondo. E’ un genio totale e anche oggi, per l’ennesima volta, l’ha dimostrato. Intervista doppia con Gabriel Garko da culto, per quelli che sono stati i primi 20 minuti davvero divertenti degli ultimi due Sanremo contiani. Raffaele esclusa. Voto: 8
Nicole Kidman: una maschera di trucco misto botox. Ha su un piatto d’argento la battuta del Festival (‘Carlo, Come Here!) e invece dalla cima delle scale se ne scene con un ‘VIENI A PRENDERMI’. Ma sarai cretina. Nessuna domanda sulla surrogazione (ovviamente, non sia mai che l’Italia intera scopra che è una pratica QUASI ESCLUSIVAMENTE praticata dalle coppie etero), una sviolinata a Zucchero per una sua canzone (avrei amato l’ingresso della Fornaciari in vestaglia, bigodini, ciavatte e 6 gatti al seguito per ringraziarla) e lo scontato accenno al duetto Somethin’ Stupid. E poi diciamocelo, la Kidman ha presenziato persino all’inaugurazione della fallita Agon Channel. Insomma, anche meno. Voto: 5

  • Gabriel Garko: più presente di ieri nel minutaggio, ma ancora una volta impalpabile. Incollato al gobbo riesce a storpiare il semplicissimo THE AMAZING SPIDER-MAN nel presentare la Goulding, per poi limitarsi a fare la spalla della spalla. Prima a Conti e poi a Frassica. Chiude salutando la FIDANZATA, in platea. Voto: 0
  • Madalina Ghenea: ieri me la son dimenticata, è vero. E un motivo ci sarà. E’ gnocca. Tanto gnocca quanto basta. Poi se non parlasse, e si limitasse a scendere le scale, sarebbe anche meglio. Voto: 5

Ca4UVPVWAAADb5o

– Dolcenera: nastrino rainbow, piano e tanta voce. Ma il brano, almeno ad un primo ascolto, è davvero una mattonata sulle palle. Voto: 4

Schermata 2016-02-11 alle 00.53.53

– Clementino: trova l’intruso a Sanremo 2016. Eccolo. Clementino. Impresentabile. Voto: 3

Ca4ZyUWXIAAli72

– Patty Pravo: la voce non è più quella di un tempo, purtroppo, ma l’eleganza è rimasta immutata. Cieli Immensi, poi, è una canzone straordinaria, dall’arrangiamento sontuoso, che nella versione radio edit diventa instant classic. Se fosse riuscita a cantarla decentemente avrebbe vinto Sanremo subito, questa sera. Ma così non è stato. Però a salutarla c’è stata la standing ovation. La prima ed unica del Festival. Regina. Voto: 8

Ca4iGRGXEAAg7xr

– Valerio Scanu: scende le scale sfilando, ha i nastrini rainbow legati all’asta del microfono e la barbetta, ma il pezzo è davvero vecchio. E banale. E dimenticabile. Peccato per lui. Voto: 4.5

Ca4jdo0WIAAAVna

– Francesca Michelin: look da orsolina e prova accettabile, anche se emozionata, grazie ad una canzone che cresce, ascolto dopo ascolto. Voto: 6.5

Schermata 2016-02-11 alle 00.52.37

– Elio e le Storie Tese: tutti di rosa vestiti e con un brano che è un folle insieme di ‘ritornelli’. Geniale, è innegabile, ma anche esagerato. E il troppo stroppia. Questa volta è NO. Voto: 5

Schermata 2016-02-10 alle 23.13.59

– Alessio Bernabei: eccolo qui, il trionfatore radiofonico di Sanremo 2016. Che sia ‘simile’ ad Ariana Grande o a Cremonini, il Bernabei s’è magnato e ricagato gli ex Dear Jack. E la canzone, vuoi o non vuoi, farà furore in radio. Voto: 6

Schermata 2016-02-11 alle 00.50.50

– Neffa: stecche. E neanche poche. Ma è come al suo solito gradevole e mai banale. Brano che ascolto dopo ascolto, ne sono sicuro, finirà per crescere. Voto: 6+

Schermata 2016-02-11 alle 00.30.50

– Annalisa: tutta vestita di bianco al grido ‘ciclo tiè!’, è come al suo solito elegantissima (e con bandiera rainbow disegnata sulla mano), anche se Il Diluvio Universale ricorda in alcuni momenti Sei Bellissima della Bertè (la prima parte è identica), ma la voce c’è e il brano è sanremese nel midollo. Melodico al punto giusto, fa il suo. Voto: 6.5

Schermata 2016-02-11 alle 00.54.49

– Zero Assoluto: non li tollero, è più forte di me. Nel corso degli anni abbiamo fortunatamente perso per strada Federico Moccia, i lucchetti di Ponte Milvio e la Quattrociocche, ma loro ancora qui stanno. Perché, io mi domando. Non ce la posso fa. Voto: 4.5

Voto alla SECONDA SERATA: 7

Autore

Articoli correlati

Comments

  • ziaassunta 11 Febbraio 2016 at 15:01

    Bella serata peccato per l’inutile presenza della Kidman. Belle le canzoni di Patty e Michielin. A me gli Zero Assoluto piacciono tanto. Raffaele mitica, spero a questo punto che non imiti Belen, basta pubblicità ad una nullità. Eros si è dimostrato più coraggioso della Pausini.

  • Gelido 11 Febbraio 2016 at 12:11

    non sei il primo a dire che la Goulding ha steccato… a me non è parso proprio, anzi… nonostante una voce molto sfiatata mi è sembrata terribilmente intonata e duttile, mi ha stupito (anche perchè mai sentita dal vivo)

    e anche la kidman mi sembra che da quando ha smesso col botox è molto migliorata, certo qualche ritocco c’è ma se non altro non è più gonfia e innaturale e si nota anche qualche segno di invecchiamento (com’è giusto che sia)

  • bellodentro 11 Febbraio 2016 at 12:03

    gli zero assoluto potrai anche non tollerarli, ma sono innegabilmente i più gnocchi, anzi, gli unici..la Kidman l’ho trovata molto bella, come se il botox fosse tutto riassorbito. Tra le canzoni l’unica bella è Cieli immensi

  • vinz 11 Febbraio 2016 at 11:01

    i giovani proprio ignorati eh? siamo fermi a patty pravo, agli anni 60. eppure le cose migliori erano loro. “mi manchi e non lo sooooo ti manco e non lo saiiiii”

  • Paul 11 Febbraio 2016 at 9:39

    Ma sta Madalina solo a me non sembra sta gran gnocca, ma proprio per niente? Molto ma molto meglio la Raffaele, poi degustibus 😉

  • PaniK0 11 Febbraio 2016 at 8:50

    Non molto d’accordo sul voto delle Michielin… Per me è la canzone più bella del festival, la versione studio è davvero bellissima