Matt Damon e gli attori gay: arriva la rettifica da Ellen – ‘mai consigliato a nessuno di nascondersi’

Condividi

Immancabilmente travolto dalle polemiche dopo le parole dette ieri nei confronti dei coming out ‘hollywoodiani’, Matt Damon ha di fatto rettificato il tutto dal salotto di Ellen, regina dei coming out d’America.
Le parole del 44enne divo, straordinario protagonista dello splendido The Martian di Ridley Scott, sarebbero state ‘decontestualizzate’. L’attore ha infatti voluto precisare di non aver MAI consigliato a nessuno di ‘nascondere’ la propria omosessualità, evitando così di finire come il povero Rupert Everett.
Stavo solo cercando di dire che gli attori sono più interessanti quando restano un mistero. ‘Ma qualcuno l’ha trasformato in un mio consiglio a nascondersi. E’ stupido ma è anche doloroso quando ti mettono in bocca cose a cui non credi. Poi vieni rappresentato per quello che non sei‘.
Insomma, tutto è bene quel che finisce bene perché come scritto ieri, e lo ribadisco, l’ERRATO consiglio di Damon nei confronti del coming out era a dir poco anacronistico e fuori dal mondo. Ci son fior fior d’attori che hanno fatto coming out negli ultimi 5 anni, vedi Ellen Page, Zachary Quinto, Luke Evans e Matt Bomer, la cui carriera non ha subito alcun tipo di contraccolpo dall’annuncio. E allora di che stiamo parlando.

Autore

Articoli correlati