x

Tiziano Ferro su Vanity Fair: padre entro il 2020, le coppie gay sono un dato di fatto

Condividi

I miei amici hanno messo su casa, si stanno sposando, stanno facendo figli… Il mio sogno sarebbe avere una persona accanto e prendere questa decisione in due… Ma mi sono ripromesso che se entro i 40 anni questa persona non la trovo, decido io. A quaranta, faccio un figlio: è questa l’ultima cosa importante che ho scritto nei miei diari. Ho paura che se aspetto troppo non me lo godo più io, e nemmeno i miei genitori… O trovo un’amica consenziente che anche lei desidera un figlio, oppure seguo l’esempio di amici e colleghi e vado all’estero, in America‘.
34 anni all’anagrafe, 6 per trovare un marito, un padre.
6 anni per diventare altro.
Ancora una volta via Vanity Fair, 4 anni dopo il coming out, Tiziano Ferro parla del proprio privato, tra nozze impossibili e paternità.
A sposarmi non ci ho mai pensato. Mi viene in mente quando, durante il programma radio di Fabio Volo, trasmisero il discorso di Zapatero il giorno dell’approvazione della legge sulle nozze gay in Spagna. A un certo punto Volo disse: “Non è che io non sia a favore del matrimonio gay, è che non sono a favore del matrimonio in genere”… Non sono contrario per principio, semplicemente non ci ho mai pensato, un po’ perché per tanti anni non c’è stata la possibilità e un po’ perché non è un obiettivo cui aspiro di per sé“.
E non è finita qui. Perché il Ferro di oggi ci mette la faccia. Ha bruciato la maschera un tempo per anni indossata. E si fa battagliero nel campo dei dirittti.
Mi fa male vedere che in giro ci sono tante persone che si danno da fare per limitare il diritto degli altri a stare bene. Mi piacerebbe vivere in un mondo in cui le persone fossero felici per la felicità altrui. Le coppie gay sono un dato di fatto: perché scendere in piazza per protestare contro la loro esistenza? Io non me ne intendo di leggi o di politica ma, per esempio, perché accollarsi tutta quella fatica per rendere nulle le registrazioni delle coppie gay fatte dal sindaco di Roma Marino, quando in Italia c’è tanto altro da fare? Non siete d’accordo, e va bene, ma davvero vale la pena di spendere tutto quel tempo e quelle energie?“.
10, 100, 1000 Tiziano Ferro.

Autore

Articoli correlati