x

Sanremo 2014 – Papa Boys e Militia Christi contro Rufus Wainwright

Condividi

Tutta colpa di Gay Messiah, canzone di DODICI anni fa che annunciava l’arrivo di un messia omosessuale.
Fascisti e cattolici isterici contro Rufus Wainwright, atteso domani al Festival di Sanremo e accusato di essere ‘blasfemo’.
Per questo proprio oggi, davanti la Sede Rai, ci sarà un comico picchetto di protesta contro la Tarantola e Gubitosi, colpevoli di aver portato un ‘satanista’ all’Ariston.
Ricordiamo che la protesta non parte solo da un presupposto di offesa al sentimento religioso. Si tratta di violare le leggi dello Stato. Il repertorio dell’artista entra nel reato di offese ad una confessione religiosa mediante il vilipendio, previsto e punito dall’art. 403 del Codice Penale. Inoltre, l’art. 25, primo comma, del Regolamento del Festival, afferma che gli artisti durante le loro esibizioni non potranno assumere atteggiamenti e movenze o usare abbigliamenti e acconciature in contrasto con i principi del buon costume ovvero in violazione di norme di legge o di diritti anche di terzi‘.
Ora, dico io.
Miei cari Papa Boys, ma scassare il cazzo da altre parti, invece che scatenare l’inferno per un’esibizione che deve ancora andare in onda, proprio no?
Ma non fatevi ridere dietro. Non più di quanto già avvenga.

Autore

Articoli correlati