Golden Globes 2011: trionfano The Social Network e Glee, vince anche Burlesque

Condividi

Il trionfo di The Social Network, capolavoro fincheriano.
L’incoronazione di Glee.
La rivincita di Burlesque, sbertucciato e in odore di razzia di premi ai Razzies ma intanto riuscito a portarsi a casa il Golden Globe per la miglior canzone originale, You Haven’t Seen the Last of Me, scritta da Diane Warren e cantata da… CHER!

CriCri ne canta 8, Cher 2, e chi vince? Sono ore difficili per gli aguileriani… me ne rendo conto.
In campo televisivo è stato Ryan Murphy a farla padrone, con Glee eletto Miglior serie televisiva comica o musicale e lo straordinario Boardwalk Empire Miglior serie televisiva drammatica. Chris Colfer ha concluso la sua strepitosa annata con il Golden Globe come Miglior attore non protagonista di una serie, miniserie o film per la TV, con al suo fianco la sublime Jane Lynch, eletta come lo scorso anno Miglior attrice. 

In campo cinematografico strameritati i premi andati a Colin Firth e Natalie Portman, mostruosi ne Il Discorso del Re e nel magnifico Black Swan, mentre VIVAIDDIO (e sticazzi del patriottismo), Luca Guadagnino NON è riuscito a portarsi a casa il Golden Globe con l’ATROCE Io sono l’Amore, in corsa come Miglior Film Straniero.
Detto ciò, AMO Darren Criss. Ormai è ufficiale.

Miglior film drammatico: The Social Network

Miglior film comico o musicale: The Kids Are All Right

Miglior regista: David Fincher, The Social Network;

Miglior attore di un film drammatico: Colin Firth, The King’s Speech;

Miglior attrice di un film drammatico: Natalie Portman, Black Swan;

Miglior attore di un film comico o musicale: Paul Giamatti, Barney’s Version

Miglior attrice di un film comico o musicale: Annette Bening, The Kids Are All Right;

Miglior attore non protagonista: Christian Bale, The Fighter;

Miglior attrice non protagonista: Melissa Leo, The Fighter;

Miglior colonna sonora originale: Trent Reznor, Atticus Ross, The Social Network;

Miglior canzone originale: “You Haven’t Seen the Last of Me,” (scritta da Diane Warren), Burlesque;

Miglior film in lingua straniera: In un mondo migliore

Miglior film animato: Toy Story 3;

Miglior sceneggiatura: Aaron Sorkin, The Social Network

TELEVISIONE
Miglior serie televisiva drammatica: Boardwalk Empire

Miglior serie televisiva comica o musicale: Glee;

Miglior attore di una serie televisiva drammatica: Steve Buscemi, Boardwalk Empire;

Miglior attrice di una serie televisiva drammatica: Katey Sagal, Sons of Anarchy;

Miglior attore di una serie televisiva comica o musicale: Jim Parsons, The Big Bang Theory;

Miglior attrice di una serie televisiva comica o musicale: Laura Linney, The Big C;

Miglior miniserie o film per la TV: Carlos;

Miglior attrice di una miniserie o film per la TV: Claire Danes, Temple Grandin;

Miglior attore di una miniserie o film per la TV: Al Pacino, You Don’t Know Jack;

Miglior attore non protagonista di una serie, miniserie o film per la TV: Chris Colfer, Glee;

Miglior attrice non protagonista di una serie, miniserie o film per la TV: Jane Lynch, Glee;

PREMIO ALLA CARRIERA

Cecil B. DeMille Lifetime Achievement Award: Robert De Niro

Autore

Articoli correlati