Bruce Willis ha l’afasia. Dovrà dire addio alla recitazione

Condividi

Nell’ultimo anno Bruce Willis ha girato la bellezza di 8 film che nessuno ha visto, girati per il mercato home-video, tanto da meritarsi una categoria ad hoc ai Razzie Awards.
Ebbene la famiglia del divo ha rivelato che Bruce Willis ha l’afasia, come recentemente diagnosticatogli.
L’afasia è l’incapacità di esprimersi mediante la parola o la scrittura ( a. motoria ) o di comprendere il significato delle parole dette o scritte da altri ( a. sensoria ), dovuta ad alterazione dei centri e delle vie nervose superiori.
Di solito si sviluppa dopo un ictus o un trauma cranico.

“Questo è un momento davvero difficile per la nostra famiglia e apprezziamo molto il vostro continuo amore, compassione e supporto”. “Agli straordinari sostenitori di Bruce, come famiglia volevamo condividere che il nostro amato Bruce ha avuto alcuni problemi di salute e gli è stata recentemente diagnosticata l’afasia, che sta influenzando le sue capacità cognitive“, ha scritto la famiglia in un messaggio ufficiale condiviso sui social, annunciando che Willis “si sta allontanando dalla carriera che ha significato così tanto per lui”.
“Come dice sempre Bruce, ‘Live it Up’ e insieme abbiamo intenzione di fare proprio questo”, firmato sua moglie Emma, ​​dalla sua ex moglie Demi Moore e da tutti i suoi figli.
Willis, 67 anni, ha diversi film attualmente in post-produzione, tra cui “Vendetta”, “Fortress: Sniper’s Eye” e “White Elephant”. Non è chiaro cosa accadrà con “Fortress 3“, che è attualmente in pre-produzione.

Autore

Articoli correlati