x

Britney Spears e i documentari sulla sua vita: “Lusingata, ma sono così ipocriti”

Condividi

Da quando Framing Britney Spears è diventato fenomeno globale su Hulu a inizio 2021, una pioggia di documentari sulla vita Britney Spears sono ufficialmente entrati in lavorazione, scatenando la reazione della diretta interessata.
Nella notte, via Instagran, Britney si è detta “profondamente lusingata” per “così tanti documentari su di me con le opinioni di altre persone sulla mia vita“, per poi definirli giustamente “ipocriti“.

“Criticano i media e poi fanno la stessa cosa ????? Dannazione … non vi conosco ma sono entusiasta di ricordarvi che anche se ho avuto dei momenti piuttosto difficili nella mia vita … ho avuto anche momenti incredibili nella mia vita. Penso che il mondo sia più interessato al negativo !!!! Perché evidenziare i momenti più negativi e traumatizzanti della mia vita da sempre ???? Voglio dire DANNAZIONE …”.

Tutto questo a traino di un video in cui balla in casa
Il fatto che queste parole siano state solo scritte, e non pronunciate, rilancia chiaramente la teoria complottista di gestori social che fanno quel che vogliono con la vita della Spears, che suo padre Jamie, in tribunale, avrebbe definito “affetta da demenza“. Una battaglia legale che non conosce sosta, sulle spalle di una quasi 40enne che il mondo intero ormai vede solo attraverso questa prigione social chiamata Instagram.

Autore

Articoli correlati