Framing Britney Spears, parla il fidanzato Sam Asghari

Condividi

Continua a far parlare di sè Framing Britney Spears, documentario HULU realizzato dal New York Post sulla turbolenta vita della popstar. Un doc che ha ridato slancio all’hashtag Free Britney, con facendo schierare molti divi hollywoodiani al fianco della Spears.
Dal suo entourage, nel frattempo, provano a riattaccare i cocci.
Hanno fatto trapelare che Britney sarebbe a conoscenza del doc ma non ha voluto vederlo, “perché non le piace mai concentrarsi su ciò che gli altri dicono di lei”. La cantante non avrebbe poi “nessun interesse a lasciarsi coinvolgere in una discussione sulla sua relazione passata con Justin Timberlake”. Britney non vuole che i suoi fan parlino negativamente di Justin, “perché ha il massimo rispetto sia per lui che per sua moglie [Jessica Biel]”.
In tutto ciò, l’attuale fidanzato Sam Asghari ha rotto il silenzio parlando a People.

“Non ho sempre desiderato altro che il meglio per la mia dolce metà, e continuerò a sostenerla seguendo i suoi sogni e creando il futuro che desidera e merita. Sono grato per tutto l’amore e il supporto che sta ricevendo dai suoi fan ovunque nel mondo, e non vedo l’ora di un normale, fantastico futuro insieme “.

Sam ha poi ringraziato i fan in una storia Instagram presto cancellata. Asghari e Britney stanno insieme dal 2016, quando si conobbero sul set di un video della Spears. Nella dichiarazione del personal trainer c’è un’unica parola che spicca, alla quale dare importanza. “Normale“. Un “normale, fantastico futuro insieme”.
Perché di “normale”, evidentemente, al momento c’è assai poco. Nel frattempo l’avvocato Lisa MacCarley ha inviato una lettera a oltre 100 altri avvocati nell’area di Los Angeles chiedendo la cessazione della tutela di Britney da parte di suo padre Jamie.

Autore

Articoli correlati