GLOW shock, Netflix cancella la serie causa Covid-19: “Addio alla 4a e ultima stagione, non si fa più”

Condividi

L’annuncio che mai avrei voluto leggere, nè scrivere.
La mia venerata Glow, serie Netflix un anno fa rinnovata per una quarta e ultima stagione, è stata cancellata causa Covid-19.
A darne notizia Deadline.
“Il Coronavirus ha ucciso esseri umani reali, ma ha ucciso anche il nostro show “, hanno polemicamente detto i creatori della serie Liz Flahive e Carly Mensch. “Netflix ha deciso di non terminare le riprese dell’ultima stagione di GLOW. Ci era stata data la libertà creativa per realizzare una complicata commedia su queste donne, raccontando le loro storie. E il mondo della lotta. Ci sono molte cose di merda che accadono nel mondo che sono molto più grandi di questa, in questo momento. Ma fa schifo pensare che non riusciremo a rivedere queste 15 donne su un ring.

GLOW era arrivato a circa tre settimane dall’inizio delle riprese della sua quarta e ultima stagione, quando la produzione è stata sospesa a metà marzo, causa proprio Coronavirus. Al momento dello stop, GLOW aveva completato un episodio ed erano iniziate le riprese del secondo.
Negli ultimi sette mesi Netflix ha provato a far ripartire la produzione della serie, girata interamente a Los Angeles, tra i luoghi più impegnativi per produzioni su larga scala. Tutto questo senza dimenticare che in GLOW il distanziamento fisico tra attrici è impossibili, visto il wrestling al centro della trama. Il contatto fisico è tutto.
Ad incidere sulla cancellazione anche gli alti costi della serie, cresciuti proprio causa Covid-19.
La 4a stagione sarebbe tornata su Netflix nel 2022, a 2 anni e mezzo dalla terza, con tutti i dubbi produttivi del caso. Tutti i volti principali della serie sarebbero stati pagati per intero per la quarta stagione. Che mai si vedrà.
Smadonno.

Autore

Articoli correlati