Ansel Elgort replica alle accuse di violenza sessuale

Condividi

Mi ha angosciato vedere i post su di me sui social media nelle ultime 24 ore. Non posso pretendere di comprendere i sentimenti di Gabby, ma la sua descrizione degli eventi non è semplicemente quel che è accaduto. Non ho mai e non avrei mai aggredito nessuno. Ciò che è vero è che a New York nel 2014, quando avevo 20 anni, Gabby e io abbiamo avuto un rapporto breve, legale e interamente consensuale. Sfortunatamente, non ho gestito bene la rottura. Ho smesso di risponderle, che è una cosa immatura e crudele da fare nei confronti di qualcuno. So che queste scuse tardive non mi assolvono dal mio comportamento inaccettabile, nel momento in cui sono scomparso. Se mi guardo indietro, sono disgustato e provo profonda vergogna per come mi sono comportato. Mi dispiace davvero.

Così Ansel Elgort, dopo 24 ore passate nella bufera, ha replicato alle clamorose accuse di violenza sessuale denunciate sui social da tale Gabby, che aveva poi rimosso il tweet in questione.
L’impressione è che la situazione possa non finire qui. La stessa Gabby aveva dichiarato che c’era ‘altro’ da raccontare’.
Disney e HBO, che hanno Elgort in canna con West Side Story di Steven Spielberg e la serie Tokyo Vice, saranno sicuramente sull’attenti nel monitorare il tutto.

Autore

Articoli correlati