Ciao Darwin 8 batte di un soffio La Corrida

Condividi

Paolo Bonolis ce l’ha fatta, a battere Carlo Conti.
Grazie anche al fiume di polemiche che hanno trainato l’oscena puntata di ieri, che ha visto scontrarsi Gay e Omofobi, Ciao Darwin 8 ha vinto la sfida del venerdì sera.
4.117.000 telespettatori e il 21,8% di share per Bonolis, che ha chiuso poco prima dell’1 di notte, 4.024.000 telespettatori e il 18,6% di share per Rai 1, che ha iniziato con quindici minuti d’anticipo e ha chiuso a mezzanotte. 93.000 spettatori di differenza.
Tutto questo con la finale di Italia’s Got Talent su 8 (1,5 milioni di telespettatori col 6,6% di share).
Numeri accettabili per entrambi, ma in netto calo rispetto alla scorsa edizione, tanto per Conti quanto per Bonolis, che inevitabilmente finiscono per cannibalizzarsi. Nel mezzo due mondi contrapposti di fare televisione.
Da una parte l’intrattenimento puro che vira al sano cazzeggio, in diretta, dall’altra il voluto pecoreccio che amplifica i cliché cavalcando il trash spinto. Erano anni, forse un decennio, che non vedevo un’intera puntata di Ciao Darwin. Ne passeranno probabilmente altri 10, nel caso in cui nel 2029 questa boiata sempre uguale a se stessa dovesse ancora andare in onda.  D’altronde a molti italiani, e sono i numeri a parlare, ancora piace.

Autore

Articoli correlati