Jussie Smollett in tribunale: ‘SONO INNOCENTE’

Condividi

Jussie Smollett non molla.
Il divo (ex?) di Empire si è presentato alla Leighon Criminal Courthouse con i propri avvocati, nella giornata di ieri, dichiarandosi ufficialmente NON colpevole dei reati a lui contestati dalla polizia di Chicago.
L’attore avrebbe organizzato una finta aggressione omofoba e razzista pur di finire sui giornali e ottenere un contratto più ricco dalla Fox.
Addirittirua sedici i capi d’accusa che pendono sul capo di Smollett, apparso provato in tribunale.
Se condannato, Jussie rischia fino a tre anni di carcere.
A detta del pubblico ministero, l’attre avrebbe sganciato 3500 dollari ai fratelli Abel e Ola Osundairo, che l’hanno poi aggredito in piena notte fuori da un autogrill.
Nel dubbio, il suo personaggio è ‘scomparso’ dalla serie Empire, nel corso degli ultimi due episodi di questa stagione.

Smollett ha smentito le accuse e il suo avvocato Mark Geragos ha descritto l’accusa di 16 conteggi come “overkill”.

Autore

Articoli correlati

Impostazioni privacy