Papa Francesco a un ragazzo gay: “Dio ti ama e ti ha fatto così”

Condividi

papa-francesco_h_partb

“Juan Carlos, il fatto che tu sia gay non importa. Dio ti ha creato così, ti ama per questo e a me non importa. il Papa ti ama così come sei. Devi essere felice per ciò che sei”.

Questo avrebbe detto Papa Francesco a Juan Carlos Cruz, gay cileno vittima di abusi sessuali del predicatore cattolico Fernando Karadima.
A riferirlo lo stesso Cruz, che ha incontrato personalmente Bergoglio in Cile, ridando così fiato alle fantomatiche ‘aperture’ del Papa Francesco al mondo LGBT.
Dal Vaticano, ovviamente, nessuna conferma ne’ smentita.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Britin 22 Maggio 2018 at 17:10

    Non hai capito nulla del mio discorso. Io sto parlando del papa e del punto di vista della religione, non di me o di te. La chiesa non dirà mai “Andate e scopate come conigli!”. Prima di intervenire, leggi meglio i post o almeno cerca di comprenderli.

  • baldwin 22 Maggio 2018 at 12:35

    Sì vabbè, finché la Chiesa è quel che è siamo al nulla.

  • Artichoke 22 Maggio 2018 at 11:41

    ????

    Perchè nel 2018 cosa succede? Io ho amiche e amici etero e gay che usano tinder, che hanno sex date, che hanno fuckbuddy, che non si fanno problemi ad avere una vita sessuale attiva pur senza procreare, te lo assicuro. Solo i bambini non fanno sesso (a parte quelli che vanno all’oratorio). Dovrebbero smetterla di giudicare le persone dal piano sessuale. Il sesso è interazione, anche se non è finalizzato alla procreazione, è pur sempre un momento di condivisione. Scientificamente approvato che allontani problemi di salute, nessuno ha bisogno l’approvazione di nessuno, se lo si fa nel rispetto del prossimo e in camera propria.

  • Bless TheQueer 21 Maggio 2018 at 20:50

    a me non interessa del suo giudizio. non mi ha fatto nessun dio, non sono felice per come sono ma per quello che faccio.

  • Britin 21 Maggio 2018 at 17:10

    Il sesso finalizzato alla procreazione riguarda TUTTI, anche gli etero. Non è una forma di omofobia, semplicemente è un precetto cristiano. Aprire ai rapporti sessuali gay o lesbo vorrebbe dire aprire al sesso fine a se stesso per gli etero (della serie “scopate con chi volete e quando volete”) e non mi pare possibile dal loro punto di vista.

  • divodivo – lagomorfo 21 Maggio 2018 at 15:34

    Sono 5 anni che il Francesco avrebbe aperto ai gay. Cambiamenti concreti: zero.

  • Sdi be le leiba 21 Maggio 2018 at 15:32

    Paraculissimo sto papa

  • Dino 21 Maggio 2018 at 14:55

    Basta che non pratichi la sodomia pero’! Vogliamo un’apertura chiara e forte. La posizione della chiesa sull’omosessualità è sempre stata a metà. Puoi essere gay ma basta che non pratichi. Questa non è una soluzione. Il sesso finalizzato alla procreazione rimane uno dei fondamenti della religione Cristiana il resto è solo depravazione. Se questo Papa dovesse davvero aprire la chiesa all’amore in tutte le sue forme allora anche la sodomia è un modo per unirsi all’amore di Dio. Altrimenti rimane solo un modo per fare buon viso a cattivo gioco. Mi auguro che questo Papa faccia davvero qualcosa.