The Voice of Italy crolla sotto i due milioni di telespettatori

Condividi

DbK_lwzXcAAlwhW

Prima puntata dei Knock Out e primo vero crollo.
The Voice of Italy è sceso sotto i 2 milioni di telespettatori, ieri sera, con l’8,53% di share raggiunto.
1.874.000 telespettatori, per la precisione, rispetto ai 2.327.000 di 7 giorni fa (9,99% di share).
Tre le puntate ancora in ballo: Knock Out 2, Battle e finalissima in diretta.
Poi The Voice, probabilmente, tornerà in naftalina.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Artik 20 Aprile 2018 at 23:25

    Personalmente ancora mi chiedo come faccia all’estero ad essere così apprezzato. Io resto dell’idea che sia poco affascinante proprio il format. I concorrenti sono troppi e non c’è modo di affezionarsi. Ieri poi hanno eliminato Antonello, così come un’edizione fa eliminarono prematuramente Claudio Cera. Il resto non conta più.

    Va detto anche che la scelta dei giudici non è stata delle più fortunate…..

  • Tv88 20 Aprile 2018 at 13:30

    Dite quello che volete, e forse sarò impopolare, ma Raffaella portava in dote il suo zoccolo duro di fans

  • Febo Guiscaldo Elegiaco 20 Aprile 2018 at 13:06

    La Rai riesce inspiegabilmente sempre a distruggere tutto! The Voice è considerato uno dei migliori talent al mondo… arriva in Italia e puntualmente flop. Sicuramente in mano Sky sarebbe andata diversamente.

  • Modernist 20 Aprile 2018 at 11:29

    E ti credo. Il conduttore non è adatto visto che è convinto di essere a un vernissage. Per non parlare della giuria che è praticamente inguardabile. Derrick è più avvincente.

  • Gelido 20 Aprile 2018 at 11:06

    che dire… le voci non sono male, ieri mi sono piaciute, ma i tempi sono ancora lunghissimi, infarciti da inutili giudizi e pubblicità… se asciugassero il tutto limitandosi a farli cantare e far fare le scelte, secondo me ci guadagnerebbe

  • Francesco 20 Aprile 2018 at 11:02

    Non credo che questa possa essere una sorpresa: TVOI era ed è rimasto un programma inutile, privo di appeal, ed evidentemente è stato resuscitato per far guadagnare qualcuno alle spalle dei contribuenti che pagano il canone
    A dirla tutta ci saremmo abbondantemente rotti il cazzo di essere presi così per il culo
    Per lo stesso Costantino D.G. è il terzo programma di fila che va davvero male, eppure i suoi santi in paradiso probabilmente ce lo faranno ritrovare ancora una volta in qualche altro programma inutile, sempre rigorosamente a spese nostre