Il mago di Oz, l’ex marito di Judy Garland denuncia: ‘venne molestata dai nani’

Condividi

il_mago_di_oz_03

Judy Garland è morta nel 1969.
Sid Luft, suo 3° marito, nel 2005.
Escono però ora le memorie postume di quest’ultimo, intitolate Judy and I: My Life with Judy Garland, in cui l’uomo denunciava le molestie subite da una giovanissima Garland sul set de Il mago di Oz. Colpevoli i nani, che nel film del 1939 di Victor Fleming riempivano il set.

“Hanno reso la vita di Judy un inferno, mettendo le mani sotto il suo vestito. Erano uomini di oltre 40 anni. Pensavano di poter fare tutto solo perché erano piccoli”.

Quel che fecero i nani sul set de Il mago di Oz è passato alla storia, con Mervyn LeRoy, tra i registi della pellicola, che parlò di orge in hotel e poliziotti in ogni piano, pur di tenerli a bada.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • BJ 23 Marzo 2018 at 0:37

    Avevano comunque detto tempo fa Chen era una storia inventata
    Lei disse durante un’intervista che un nano la invitò a cena, cosa smentita poi da varie persone che la conoscevano, ammettendo che di queste storie ne inventava parecchie.
    Luft deve vendere il libro, d’altronde