Ballando 2018, perché la crociata di Ivan Zazzaroni contro Ciacci/Todaro è stupida e omofoba – video

Condividi

Schermata 2018-03-18 alle 09.51.52

Stimo profondamente Ivan Zazzaroni, in quanto giornalista sportivo, da sempre.
Lo leggevo ai tempi del Guerin Sportivo, lo ascoltavo parlare di calcio a Radio Radio e lo leggo tutt’ora sul Corriere dello Sport.
L’ho sempre trovato ficcante, preparato, mai scontato.
Eppure la sua crociata da giudice di Ballando con le Stelle contro Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro ha presto raggiunto i limiti di guardia. In 10 giorni appena.
Prima lo zero rifilato la scorsa settimana, poi il rifiuto di votarli nella puntata di ieri sera, che ha giustamente scatenato i social.
Zazzaroni si sofferma sull’aspetto ‘estetico’ del ballo, che a suo dire è unicamente formato da uomo/donna (non si capisce allora perchè con Mauro Coruzzi mascherato da Platinette il problema non si pose).
Zazzaroni mente, spudoratamente.
Da sempre l’uomo balla con l’uomo.
Dire che ‘non si possono guardare’ due uomini che ballano è un’idiozia.
Punto

Schermata 2018-03-18 alle 09.52.39
Roberto Bolle e Timofej Andrijashenko che danzano insieme sono una delle 7 meraviglie del mondo.
I ballerini di Amici di Maria, professionisti e non, che ballano passi a due prendendosi e issandosi in aria sono uno spettacolo.
Il tango tra uomini esiste da sempre.
L’estetica, caro Ivan, qui c’entra poco o niente.
Non credo affatto che tu sia omofobo, perché persona troppo intelligente e in passato mai andato incontro a simili uscite, ma il messaggio di fondo è velatamente omofobo.
Ed è chiaramente assurdo che Milly Carlucci, presentatrice di Ballando, non intervenga una volta per tutte per mettere dei paletti.
Passi lo zero, che in qualità di giudice ti è giustamente concesso esprimere, ma rifiutarsi di votare la coppia Ciacci/Todaro, avallata dalla produzione, dagli autori e dalla stessa conduttrice, solo e soltanto perché composta da due uomini non può essere consentito.
Ciacci/Todaro sono in gara e andrebbero giudicati per la qualità del ballo.
Punto.
Tutto il resto sono oscene chiacchiere da bar, che alimentano polemiche sterili e danno credito a tutti quei catto-estremisti ancora una volta in festa, dopo aver sentito nel pieno del sabato sera Rai, in prime time, che due uomini non possono ballare insieme.
Ma dove sta scritto.
Ma cosa stai dicendo, caro Zazzaroni.
Questa ridicola sceneggiata è durata due puntate.
Due puntate di troppo.
Finiamola qui, grazie.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Lucas Santos 18 Marzo 2018 at 20:28

    I troll non mancano mai.Chiunque tu sia fai solo tristezza.

  • iconic 18 Marzo 2018 at 20:09

    Ficcante?

  • abiqualcosa 18 Marzo 2018 at 19:48

    Se zazz vede “cantando sotto la pioggia” (1950!!!) e i suoi duetti Kelly-O’connor muore.

  • Santas Pasienzas 18 Marzo 2018 at 16:30

    Lucas Santos paladina delle cazzate da povera masochista tra 3…2…1.. ah no, ha già cominciato

  • Jack 18 Marzo 2018 at 15:03

    Come giornalista sportivo è un incompetente totale e faziosissimo filonapoletano e antijuventino (non sono juventino) e colleziona figuracce a raffica perchè non ne azzecca una.

  • ormai patetici 18 Marzo 2018 at 13:45

    forse sarebbe il caso di smettere di assecondare queste finte polemiche social a fini di auditel

  • ziaassunta 18 Marzo 2018 at 13:13

    Zazzaroni non vede l’ora di fare il salto da giornalista sportivo a conduttore. Purtroppo per lui è odioso e le polemiche non lo aiuteranno. Spero che lo caccino e lo rimpiazzino con Robozao molto più coinvolgente del saccente Zazza

  • Army 18 Marzo 2018 at 13:03

    Mi spiace ma non sono d’accordo. A me sta cosa che solo perché uno è gay deve ballare con un uomo (a maggior ragione, considerato il soggetto in questione), mi pare solo una stronzata esibizionista. Ballare con una donna non lederà la sua natura umana, come del resto già successo con concorrenti passati dichiaratamente gay. Siamo gay ma siamo geneticamente ed anatomicamente uomini, dunque abbiamo i nostri pronomi maschili, vestiamo abiti maschili e pisciamo nei bagni degli uomini… Altrimenti lunga vita alla transessualità! Salvo casi sparuti da te citati o balletti creati apposta, il ballo da sala è da sempre un ballo prevalentemente uomo-donna, in cui l’uomo conduce e la donna segue, dove quindi ci sono dei ruoli precisi… A sto punto facciamo partire anche una campagna femminista perché non si può sentire che l’uomo conduce e la donna deve seguire nel ballo ancora nel 2018! Smettiamola di tirare fuori battaglie umanitarie da ogni cazzata, per cortesia…
    Per il resto, pace e bene.

  • fede 18 Marzo 2018 at 11:55

    Premetto che Zazzeroni mi sta sulle palle da sempre. Detto questo, credo che sia “pagato” per fare polemica sulla coppia. In ogni edizione, in nome dell’audiance, ci deve essere una polemica (vedi Anna Oxa, Giuliana De Sio, Asia Argento, Giorgio Albertazzi…). Quest’anno tocca alla coppia maschile. Punto. PS; la Lucarelli è li per lo stesso motivo.

  • Lucas Santos 18 Marzo 2018 at 11:49

    Zazzaroni paladino degli integralisti omofobi all’Adinolfi tra 3…2…1.

  • Valerioooo 18 Marzo 2018 at 11:24

    Se l’avesse fatto la Marcuzzi avresti scritto che era tutto a fin di audience…