Silvio Berlusconi torna all’attacco delle unioni civili: ‘le aboliremo, la famiglia è uomo-donna’

Condividi

berlusconi_fica“Penso che la legge sulle unioni civili sia sbagliata, abolire una legge non significa tornare alla situazione precedente, non vogliamo togliere diritti a nessuno ma siamo convinti che la famiglia è una cosa diversa, una unione stabile di un uomo e di una donna orientata alla procreazione”. “Non diamo giudizi morali su nessuno, lo Stato non deve mai entrare nelle scelte di vita personale, ma difendiamo l’unicità della famiglia”

Così Silvio Berlusconi, intervistato da Radio Lombardia, è tornato all’attacco delle unioni civili.
E’ la 3° sortita in 2 settimane per il leader di Forza Italia, che ha così ribadito quanto già miniacciato da Eugenia Roccella.
Il centrodestra al Governo proverà in tutti i modi a modificare la legge Cirinnà, difendendo quell’UNICITA’ della FAMIGLIA che i suoi componenti conoscono benissimo. Silvio ne ha 3, la Meloni ne ha una fuori dal matrimonio e Salvini ne ha 2. L’unicità della faccia da culo.

Autore

Articoli correlati