Kim Cattrall durissima su Sarah Jessica Parker: ‘sei crudele, non sei mia amica né la mia famiglia’

Condividi

kimcatral

 

Oggi mia mamma mi ha chiesto, “Quell’ipocrita di Sarah Jessica Parker, quando ti lascerà in pace?“. Il tuo continuo cercare di aprire un dialogo è un doloroso promemoria su quanto fossi realmente crudele sia allora che ora. Lasciatemi essere MOLTO chiara. (Se non l’ho già fatto) Tu non sei la mia famiglia. Non sei mia amica. Quindi ti scrivo per dirti un’ultima volta di smettere di sfruttare la nostra tragedia per ripristinare la tua faccia da ‘brava ragazza‘”.

In lutto per la morte del fratello Christopher, deceduto in circostanze misteriose la scorsa settimana, Kim Cattrall ha così attaccato Sarah Jessica Parker, ex compagna di set ‘colpevole’ di averle dimostrato affetto e vicinanza in un momento tanto difficile.
Cosa sia potuto accadere tra Carrie e Samantha, a questo punto, sarà forse uno dei più grandi misteri dei notri tempi.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • satori 12 Febbraio 2018 at 16:11

    avete tutti ragione, poiche’ leggendo l’articolo che “Samantha” ha linkato nel post, risulta evidente che il terzo film non si fara’ mai… le attrici protagoniste si odiano, vuoi per gelosia, per rivalsa, o compensi, e per citare l’autore di questo splendido sito web, “alla fine Kim Cattral si sara’ stufata a 61 anni di fare sempre il mignottone” !!!

  • chiaaa 11 Febbraio 2018 at 12:12

    L’articolo del NY Times in questione a riguardo riporta solo un gossip di “Page Six” non parole della Cattral…sono le tipiche illazioni da tabloid.

    Inoltre, seguendo questo telefilm da un decennio e guardando le diverse interviste e premiazioni mi sono fatto un’idea. La chimica tra le ragazze anche off screen c’era…ai Golden Globes, nel 2003, la Cattral ringraziò SJP definendola “la grandissima Sarah Jessica Parker” , la “dolcissima Christine Davis” e il mio cuore “Cyntia Nixton, è un onore per me essere nominata con te Cyntia”. Erano tutte emozionate per lei.

    Secondo me i problemi della Cattrall si sono manifestati dopo, coi film. Non si sarà sentita adeguatamente riconosciuta dal team di produzione quando le venne offerto un terzo della cifra offerto alla Parker nel primo lungometraggio.

    Guardate che se una viene pagata 14 milioni e l’altra “solo” 5 vi incazzereste anche voi… i soldi contano un sacco quando si parla di lavoro e fanno saltare anche rapporti che durano da parecchio…

    Io credo alla tesi di SJP e della produzione. La Cattral avrà avanzato pretese e si sarà comportata da diva per cercare di far capire che il suo personaggio all’interno del film è importante e se lo vogliono costa caro… Aggiungerei anche che: quando a 60 anni non hai una famiglia, la tua carriera è in discesa, diventi un po’ arrabbiata e gelosa dei successi (pubblici e privati) di chi ti sta intorno…

    Mi dispiace dirlo, ma secondo me questo è il caso.

  • ormai patetici 11 Febbraio 2018 at 3:23

    bei tempi quando non c’era questi inutili social e la gente queste cose se le citofonava senza farcele sapere a tutti ….

  • chiaaaa 10 Febbraio 2018 at 21:12

    Sarei proprio curioso di sapere nel dettaglio cosa è successo anche perché non è che la Cattral lo spieghi proprio bene, rimane vaga…

    Comunque ai Golden Globes, dopo la sesta serie, oramai oltre 10 anni fa, quando Kim Cattral vinse, ringraziò tutte le sue co-stars col cuore e sembrava sincera.

    Secondo me i veri problemi sono sorti dopo…con i film e la disparità dei compensi. Pare che per girare il primo lungometraggio SJP sia stata pagata 14 milioni di dollari (!) mentre alle altre tre vennero offerti “solo” 5 milioni a testa. Sul secondo film la Cattral riuscì a negoziare 7 milioni.

    È possibile che questo atteggiamento insistente nel volere più soldi da parte della Cattral abbia creato un po’ di astio sul set con antipatie più o meno dichiarate e voltafaccia da parte delle altre attrici.

  • icricket 10 Febbraio 2018 at 17:24

    feud kim vs jessica… ryan pensaci!

  • Raphaello 10 Febbraio 2018 at 16:46

    Volano stracci in the City….