x

Mario Adinolfi sbeffeggiato, palpeggiato e schiaffeggiato da Francesco Nozzolino – video

Condividi

Soltanto la Digos è riuscita a far scendere Francesco Nozzolino dal palco di Novara dove Mario Adinolfi stava presentando il suo ultimo libro, tra chi gli gridava ‘molestia‘, ‘dagli uno schiaffone‘ e ‘vai fuori fro*io’. A seguire, via ECG su Radio Cusano Campus, la solita fiumana di boiate targate Marione.

Abbiamo avuto l’ennesima aggressione, questa volta un po’ più fastidiosa del solito. E’ salito sul palco un ragazzo nudo, mi ha palpeggiato per molti minuti. Fosse accaduto a chiunque altro avremmo diverso tipo di aggressione e parleremmo di molestie sessuali. Io credo di aver sopportato tutto con olimpica calma. Se ci fosse stata una donna al posto mio, quel comportamento non sarebbe stato neanche immaginabile. Con noi ormai vale tutto, siamo al surreale. “Pensate ai bambini che erano venuti lì con le famiglie e sono stati costretti a guardare quello spettacolo di sette minuti. La mancanza di rispetto nei miei confronti ormai la metto in conto, i bambini presenti invece meritavano più considerazione. Forse era una gag organizzata da un programma televisivo, era roba di Mediaset, il personaggio è di Mediaset. Loro alla Digos quando sono stati fermati hanno detto che erano delle Iene, spero che le Iene non si prestino a fare cose del genere, se lo fanno se ne vergognino”. “Agnelli di X-Factor ha totalmente inventato delle mie dichiarazioni omofobe. Io non ho mai parlato di X factor, di lui, o del duo di cantanti in questione. Qualcuno gli ha scritto un testo e lui l’ha letto insultando il mio nome per due volte. Non capisco perché lo abbia fatto. Noi non abbiamo le spalle coperte e si può fare qualsiasi cosa, anche inventare totalmente delle dichiarazioni mai rese. Questa è la prima volta che dico qualcosa su X Factor, trasmissione che tra le altre cose guardo, visto che piace molto alle mie famiglie”.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Auber 31 Ottobre 2017 at 11:17

    Due personaggi imbarazzanti

  • Josh Bast 30 Ottobre 2017 at 18:33

    Basta, dopo questa sceneggiata questo personaggio andrebbe proprio bandito da qualsiasi locale gay o giornaletto o blog.

  • Francesco 30 Ottobre 2017 at 17:08

    Mi chiedo (ancora una volta): che senso ha regalare ad Adinolfi un trampolino di lancio notevole per il suo personaggio, il suo libro, le sue idee?
    Delle due una: o questi qui che sono saliti sul palco sono di fuori (ed in effetti l’atteggiamento avuto è del tutto inopportuno ed osceno, anche visivamente), o è lo stesso Adinolfi che, per farsi una pubblicità e darsi una visibilità che altrimenti non avrebbe mai avuto, ha architettato questa triste, mesta ed inquadrabile messinscena.
    Quale delle due sia la verità, purtroppo siamo messi davvero male.