L’Ungheria come la Russia: Approvata legge contro la “promozione dell’omosessualità” (ma l’Ungheria è EUROPA)

Condividi

Viktor Orban come Vladimir Putin.
Oggi il governo ungherese di estrema destra ha approvato una legge contro la propaganda LGBT, copia-incollando lo scempio voluto da Putin in Russia nel 2013.
Ma l’Ungheria, a differenza della Russia, fa parte dell’UE, teoricamente “Libera dall’Omotransfobia“.
Una legge nata per combattere la pedofilia e incredibilmente allargata alla comunità LGBT. Da oggi, in sostanza, saranno messe al bando dal Paese trasmissioni tv, film, serie, libri, tutto ciò che contiene al suo interno qualsivoglia elemento LGBT. Per l’Ungheria si tratta dell’ennesima discesa verso gli inferi dell’odio omotransfobico.
Dunja Mijatovic, commissaria per i diritti umani del Consiglio d’Europa, aveva chiesto ai parlamentari ungheresi di non approvare simile orrore.
Orban & Co. se ne sono sbattuti, dinanzi ad un’Europa chiamata ad un’immediata reazione.
Espellere l’Ungheria e tutti quei Paesi che cavalcano l’omotransfobia con orgoglio, rivendicandone persino il diritto.

Autore

Articoli correlati