Sandra Milo e il caso Harvey Weinstein: ‘siamo state tutte stuprate’

Condividi

22042241_1791097314236826_8654568953151876895_o

«Mi fa un po’ pena, poveretto, ora è così vilipeso da tutti. Le donne mi piacciono perché hanno coraggio, ma quelle che hanno denunciato, dopo tanti anni, non è che mi proprio mi rallegrino. Noi donne, tutte più o meno, siamo state tutte violentate almeno una volta». «Penso alla violenza sessuale, quando tu vorresti dire di no e non puoi perché non hai la forza per farlo. Anche io sono stata importunata, ho reagito come ho potuto, in ogni modo: con i morsi, coi calci, in tutti i modi. Ma qualche volta non mi è andata bene. Non ho mai denunciato però, avrei dovuto farlo allora, ma non l’ho fatto per paura, per paura che la gente pensasse non fosse vero, paura di non lavorare più. Sono stata vittima di violenza, come tutte. Ma non tutte lo hanno confessato, almeno pubblicamente». «Asia Argento ha fatto quello che si sentiva e ha fatto bene. Io, se me lo chiedete, non avrei fatto quello che ha fatto lei».

Così a Un giorno da pecora Sandra Milo, oggi 84enne, ha commentato lo scandalo Harvey Weinstein, produttore Usa finito in disgrazia dopo la pioggia di denunce per molestie piovutagli addosso nelle ultime due settimane. Tutto questo con Libero, già denunciato dalla figlia di Dario Argento, che ha realmente pubblicato on line questo sondaggio. Senza parole.

Schermata 2017-10-20 alle 08.56.59

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Gelido 23 Ottobre 2017 at 15:43

    e qual’è il commento fuori luogo? me lo sono perso

  • mondoAllaRovescia 20 Ottobre 2017 at 17:59

    é la boldrini ad essersi inserita con il solito commento fuori luogo e senza senso, ovviamwnte ripreso da tutti i giornali datosi che la signora é anche casualmente presidente di un ramo del parlamento italiano cosa che mi pare sia la prima a scordarsi quotidianamente.

  • femminismo grottesco 20 Ottobre 2017 at 17:56

    io butterei giu la torre !!

  • califfa 20 Ottobre 2017 at 17:56

    ma veramente lei è stata una geande attrice con fellini…. chi ha bisogno di comparsate é la ricca borghese de sinistra asia argento che dopo aver fallito come attrice, regista e ogni altra cosa forse si dovrebbe domandare senza quel cognome in quale supermercato farebbe la commessa….

  • Arieccola 20 Ottobre 2017 at 17:00

    Figuriamoci se non riciucciava fuori col suo solito della serie “anch’io”…
    Si farà almeno due comparsate dalla D’Urso con pianto annesso

  • Gelido 20 Ottobre 2017 at 15:36

    non capisco le critiche, a me sembra abbia espresso solidarietà alla Argento, esponendo il suo punto di vista di donna che in alcuni casi ha dovuto soccombere alle violenze senza trovare la forza di denunciare

    ormai la Boldrini la infilano in qualunque cosa… ma che avrà fatto mai sta donna di così grave per essere così odiata dai destrorsi e dagli anti-kasta

  • lorenzino 20 Ottobre 2017 at 13:01

    un’altra senza memoria e soprattutto senza alcuna vergogna, al pari di tutti quei porci sessisti che in questi giorni stanno vomitando stronzate a ripetizione.
    e poi uno si domanda stupito perchè la donna vittima di violenza non parla, non corre a denunciare, non si espone pubblicamente: non riesco nemmeno ad immaginare quanto deve essere insopportabile e umiliante per una donna stuprata, offesa, riempita di botte o degradata essere costretta a sentire queste giustificazioni e attenuanti, questi distinguo, queste accuse di corresponsabilità che hanno l’unico scopo di insinuare, in maniera violenta e mafiosa, il dubbio e alleggerire la posizione del maiale di turno. chiaramente se si tratta di un uomo, perchè se è una donna ad abusare in qualche maniera di un uomo, è automaticamente e senza ombra di dubbio una puttana arrapata e va lapidata…

  • SoundPost 20 Ottobre 2017 at 11:18

    Ma Libero è un troll, nemmeno gli do peso. La Milo è davvero da commentare? Se deve pagare le bollette possiamo fare una colletta noi così evita di dire certe minchiate.