Grande Fratello Vip, Corinne Clery, ‘sono cresciuta tra i gay, sono avanti rispetto a noi etero’ – video

Condividi

‘Per noi francesi è assolutamente normale, siamo cresciuti con l’omosessualità, per me è pane quotidiano’.

Così Corinne Clery, da pochi giorni all’interno della casa del Grande Fratello Vip, ha introdotto una discussione legata alle ‘diversità’, finalmente da difendere dopo settimane di insulti omofobi più o meno denunciati pubblicamente nelle puntate del lunedì sera.
L’acerrima nemica di Serena Grandi ha raccontato un episodio legato alla propria adolescenza, quando un anziano signore gay viveva davanti alla sua casa.

Mia madre lo invitava a casa tutti i giovedì pomeriggio, per me era uno zio. Raccontava del teatro, e noi stavamo lì ad ascoltarlo, sulle sue ginocchia, noi siamo cresciuti con questo rispetto e amore. Poi diciamocelo, sono fortunati, i gay hanno due sensibilità, rispetto a noi che siamo poveretti. Ho degli amici grandi, 70enni di Milano,io li amo guai chi me li tocca, che stanno insieme da 50 anni, mai una parola sopra l’altra, mai un atteggiamento sbagliato, acculturati, con gusto, sono il top del top. E’ un altro mondo, e poi la loro libertà sessuale, che è pulita. Noi in confronto a loro siamo dei poveracci, perché non capiamo nulla. Il mondo è dei gay. Hanno sia una sensibilità maschile che femminile. Sono avvantaggiati. E qui in Italia stiamo ancora a parlarne. La loro intelligenza, la loro cultura, noi non siamo così. I miei amici uomini sono tutti omosessuali. Non capisco tutti i discorsi contrari che fanno nei talk show’.

Tutto meraviglioso, ma sfatiamo il mito dei gay ‘sensibili’. Donne, sappiamo esse barbari e stronzi come qualsiasi eterosessuale.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • R 20 Ottobre 2017 at 14:14

    commentoni lunghi così per dimostrare che non sapete ascoltare

  • Anto 20 Ottobre 2017 at 1:43

    Concordo in parte.

    I gay dei quali tu parli appartengono alla tua generazione. Ed e’ vero, e’ molto triste. Per la nostra generazione (90 in poi) i valori sono piu’ elevati e i ragazzi vedono possibile un futuro con un partner dello stesso sesso.

    Non guardare il marcio ovunque perche’ una persona non appartenente alla comunita’ omosessuale riceve un messaggio positivo. La sensibilita’ di cui lei parla io la capisco. Sai quante volte penso al perche’ sono gay e perche’ non posso creare una famiglia in modo “spontaneo”, senza dover ricorrere a costosi metodi o adozione? Per citarne uno.

    E gli etero non vedono un messaggio “omofobo al contrario” perche’ in fondo nonostante l’accettazione noi avremo sempre dei limiti – naturali o culturali che siano (siamo una minoranza).

  • Aran Banjo 20 Ottobre 2017 at 0:06

    aridatece er puzzone !!!

  • Fabri 19 Ottobre 2017 at 20:15

    Da un eccesso all’altro: chi ci schifa a prescindere, chi ci elogia, manco fossimo esseri superiori. Siamo esseri umani. Ci sono acculturati e ignoranti, persone fini e coatti, persone stupide e brillanti. Belli e brutti, alti e bassi, magri e grassi. Quando capiranno che l’orientamento sessuale non deve in nessun modo definire l’essere umano?

  • Key- hit me Naomi 1more time 19 Ottobre 2017 at 19:52

    Ma che cazzo dici Apo?
    “‘diversità’, finalmente da difendere” ??? …”tutto meraviglioso” ???
    Ma cosa cazzo dice pure questa?…
    “Poi diciamocelo, sono fortunati, i gay hanno due sensibilità, rispetto a noi che siamo poveretti…io li amo guai chi me li tocca…mai un atteggiamento sbagliato, acculturati, con gusto…Noi in confronto a loro siamo dei poveracci, perché non capiamo nulla”

    E’ peggio di una qualsiasi battutina omofoba che almeno punta all’ilarità (sbagliando ovviamente). Questo è un discorso sessista e discriminatorio da capo a coda. E’ omofobia e viceversa, dato che denigra gli etero e stereotipa gli omosessuali.
    “Hanno sia una sensibilità maschile che femminile”
    E questo lo dice la scienza? Lo ha detto Darwin???
    Ma se la maggior parte degli omosessuali sono omofobi, ipocriti, vanitosi, maligni, sessisti e superficiali. Ma dove li vedete sti gay colti e sensibili?
    Semmai cercano solo scopate con palestrati non effeminati, sono amici di omofobi spensieratamente e si nascondono tra gli etero come fossero ladri.
    Per Corinne i gay sono i nuovi chiwawa, da portare in pochette, tra un rossetto rosso fuoco e un assorbente con le ali, che non si sa mai…
    Assurdo! https://m.popkey.co/7653b7/Vo6Je.gif

  • abiqualcosa 19 Ottobre 2017 at 18:23

    Insomma come la giri come la volti, sempre diversi dobbiamo essere.

  • Casualboy 19 Ottobre 2017 at 18:21

    Finta ed esagerata, il marcio è ovunque