Trans HelpLine, record di chiamate preoccupate dopo il trionfo di Donald Trump

Condividi

trump_640x345_acf_cropped

Dopo l’incredibile vittoria di Donald Trump alle presidenziali americane, la comunità LGBT americana è in fermento.
Quella trans, in particolare, è sull’orlo di una crisi di nervi.
Non a caso il servizio telefonico Trans HelpLine è andato incontro ad un numero RECORD di chiamate dopo la vittoria del tycoon.
Sia Trump che il suo vice Mike Pence, infatti, hanno SOSTENUTO la legge ‘contro i bagni trans’, terremotando un’intera comunità.
L’hastag #TransLegalHelp è presto diventato virale, con circa 500 persone che hanno telefonato al numero verde nella notte del successo trumpiano.
Mai visto nulla di simile, fanno sapere da Trans HelpLine. E siamo solo all’inizio.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Luca Poggel 11 Novembre 2016 at 22:06

    Strano che in Italia dopo che le banche hanno imposto quel coso di Renzi nessuno sia ricorso all’assistenza psicologica e dire che in quanto a misfatti siamo il paese record.
    Tutti esperti di politica americana.

  • Nic 11 Novembre 2016 at 11:35

    Ma ci può essere qualcosa peggiore di essere un uomo, eterosessuale, americano e pure repubblicano??? Ne dubito.

  • Marco 11 Novembre 2016 at 1:12

    Non avete idea di quanto stia godendo ancora.

    Beccatevi questo video, è una liberazione

    https://www.youtube.com/watch?v=iQaQlA3SZHE

  • Nicola 10 Novembre 2016 at 21:27

    E se continuiamo a caricarci a vicenda prima che qualcosa di concreto sia successo, i nervi non possono far altro che peggiorare

  • meio_real 10 Novembre 2016 at 21:05

    Vabbe’ credo che ora si stia esagerando un po.