#GfVip, il CODACONS chiede la chiusura del programma: basta sessimo e omofobia

Condividi

bettarini-parla-a-russo-delle-sue-amanti-gfvip-2

“E’ inaccettabile che in un paese dove ogni giorno ci si indigna per atti di violenza sulle donne e per gravi episodi omofobici, possano andare in onda trasmissioni nelle quali emerge sessismo, maschilismo e omofobia”. “Il Grande Fratello Vip è altamente diseducativo”. “La messa in onda in diretta di affermazioni offensive per la figura delle donne e per gli omossessuali, senza alcun contraddittorio o censura, lancia messaggi pericolosissimi ai più giovani, che come noto emulano i comportamenti dei personaggi famosi visti in tv”. “Ad aggravare la situazione, il fatto che insulti e affermazioni sessiste e omofobe non si limitino al programma, ma vengano amplificate dai social network attraverso la pubblicazione di filmati del ‘Gf vip’, arrivando così ad un pubblico incredibilmente esteso. Per tale motivo chiediamo oggi ai vertici di Canale 5 la chiusura immediata della trasmissione e il licenziamento degli autori del programma, che hanno permesso la messa in onda di affermazioni pericolosissime e lesive della dignità di donne e gay”.

Anche il Codacons, per bocca del suo presidente Carlo Rienzi, ha così abbattuto il Grande Fratello Vip, da due settimane nell’occhio del ciclone a causa dei propri volgari e ignoranti concorrenti. Da mandare a casa in fretta e furia, senza neanche passare dal via. Clemente Russo, tra le altre cose, oltre alla denuncia di Simona Ventura (da lui definita ‘zoccola’), rischia ancora più grosso per volere del Ministro della Giustizia Andrea Orlando, che ha chiesto al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria di valutare, con verifiche del servizio ispettivo, la conformità allo statuto deontologico del Corpo e la compatibilità con le istanze di tutela dell’immagine dell’Amministrazione penitenziaria  in relazione suoi recenti comportamenti. Il pugile, infatti, è in forza al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre.

 

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Patrick Padova 3 Ottobre 2016 at 2:36

    Veramente il ministro si riferisce a Clemente Russo, perché è una forza dell’ordine.

  • Con 3 Ottobre 2016 at 0:29

    Cioè, tu pensi ai pensionati quando in Africa ci sono bambini che muoiono di fame???? I problemi sono ben altri!!! SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!

  • Luca Poggel 2 Ottobre 2016 at 21:12

    Ahahahaha addirittura il ministro!!!! Ma almeno chi appoggia queste regole dell’abusivo fiorentino si rende conto che ci sono milioni di italiani senza lavoro e pensionati che non arrivano a meta’ mese? No? Quindi meglio stare dietro alla Ventura e relativo clan del gf vero? Statesereni italiani ci pensa lui a sistemarVi.

  • Matteo M27 2 Ottobre 2016 at 20:56

    finalmente una BELLA NOTIZIA

  • HIkkI78909 2 Ottobre 2016 at 20:51

    Mi dispiace ma io non inneggerò mai alla censura, neanche per questi imbecilli.

  • AncheBasta 2 Ottobre 2016 at 19:50

    E basta madonna mia ho letto insulti peggiori in questo blog sia negli articoli che nei commenti, che esagerazione! Arriveremo al punto dove anche ciao sarà una grande offesa da punire per vie legali? Ma smettetele di dare visibilità a questi programmi e a questi tizi e occupatevi della reale omofobia, del reale bullismo e sessismo perchè definire questi atti tali è insultare chi davvero ne è vittima e non ha nessuno che lo difende perchè sono tutti occupati a difendere Simona Ventura e Bosco che se la cavano benissimo! Fate tutti i paladini quando si tratta di parlare del mondo dello spettacolo poi del mondo reale ve ne fregate!

  • Fulu 2 Ottobre 2016 at 19:29

    Anche il Ministro della Giustizia Orlando ha chiesto verifiche agli organi competenti contro le dichiarazioni misogine e omofobe di Clemente Russo, che fa parte della Polizia Penitenziaria

    http://www.agenparl.com/grande-fratello-orlando-chiesto-dap-verifiche-dichiarazioni-ingiuriose-russo/