#UnioniCivili, il Sindaco di Rovigo si rifiuta di celebrarle e attacca: come sposare un cavallo

Condividi

13627071_1738816743027035_5617369164381753644_n “Buondì e buona domenica a tutti. La Famiglia può essere solo una: l’unione tra un Uomo ed una Donna”.
“E se un bel giorno si presentassero in tre? E se qualcuno viene qua con un cavallo e vuole sposare quello? Mai e poi mai, con la fascia da sindaco, celebrerò un matrimonio tra due persone dello stesso sesso. Ci sono problemi più importanti da affrontare. Conseguentemente, per quanto mi riguarda, esistono solo Mamma e Papà. Genitore 1 e genitore 2 non è roba che mi riguarda”.
“Ed anche per questo che, questa mattina, insieme a sua eccellenza monsignor Pierantonio Pavanello, vescovo della diocesi di Adria e Rovigo, sarò a Mardimago di Rovigo, a festeggiare gli anniversari di matrimonio di tanti concittadini, in occasione della “Festa della Famiglia. Altroché gay pride!”.

Indossare la fascia tricolore, dopo aver giurato sulla Costituzione, ed uscirsene con oscenità simili. Massimo Bergamin, sindaco neanche a dirlo leghista. Povera Rovigo.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • nicola83 12 Luglio 2016 at 0:10

    si preoccupasse di rilanciare la città di Rovigo, che è un’area depressa, piuttosto che sparare idiozie…

  • Marcel P. 11 Luglio 2016 at 20:11

    E’ solo per farsi pubblicità e raccattare qualche voto in più alle prossime elezioni, le farà celebrare ad altri.

  • fab 11 Luglio 2016 at 18:58

    Lui ovviamente non cambia idea (considerarla una frase ‘normale’ è comunque preoccupante).
    Il punto è che la legge è quella e va rispettata, quindi se non è in grado di rispettarla che venga dimesso.

  • Giacomo 11 Luglio 2016 at 15:41

    Mi sembra normalissima una frase del genere. Perchè hanno fatto una legge per far contenti grillini renzini omosessuali e lesbiche su un tema che è salito alla ribalta grazie solo ai media e ai social, milioni di persone come lui dovrebbero cambiare opinione??
    Essù!

  • fab 11 Luglio 2016 at 14:05

    Da licenziare subito

  • lorsi 11 Luglio 2016 at 11:25

    Penso che a Rovigo non potranno esimersi dal celebrare le unioni.
    Non le farà lui personalmente? Ecchisenefrega.
    Anzi, fossi di Rovigo in quel giorno speciale sarei contento di non averlo tra le palle.
    Le celebrerà qualcun altro. Assessore o funzionario incaricato.
    Se non dovesse accadere scatteranno le denunce e tutto quel che può segue.