Maternità surrogata, perché se ne parla solo quando è glbtq – i casi ETERO vip

Condividi

Having a snack with the of my life!

Una foto pubblicata da Cristiano Ronaldo (@cristiano) in data:

Sono mesi, ovvero da quando i cattofascisti hanno deciso di strumentalizzare la stepchild adoption per affondare il DDL Cirinnà, che in Italia va in onda un patetico teatrino sulla maternità surrogata.
Una pratica ILLEGALE nel Bel Paese ma consentita in alcuni paesi esteri, tanto da vedere non pochi italiani diventare genitori grazie alla surrogazione.
Partiamo dai numeri, nel frattempo: il 98% delle maternità surrogate italiane riguarda coppie ETEROSESSUALI.
Il 98%.
Sono quasi 20 anni che tutto ciò viene praticato. Per 20 anni a nessuno è mai fregato una ceppa dei corpi femminili altrui.
Peccato che da circa 3 mesi a questa parte ‘l’utero in affitto’, perché così è stato schifosamente etichettato, sia diventato di dominio pubblico a ‘causa’ del mondo gay, rappresentato come un covo di barbari diavoli che rubano i figli altrui da donne povere e indifese. Ultimo caso quello di Nichi Vendola, da giorni  insultato per una scelta personale e quasi certamente a lungo cullata. Cose se fosse stato Vendola ad inventare la surrogazione, fingendo di fatto di non conoscere il lunghissimo elenco di personaggi più o meno famosi (ed eterosessuali) che ne hanno fatto uso senza MAI suscitare alcun tipo di indignazione.
Per esempio.

Robert De Niro, 3 figli via surrogata
George Lucas, 1 figlia via surrogata
Jimmy Fallon, 2 figlie via surrogata
Dennis Quaid, 2 gemelli via surrogata
Matthew Broderick, 2 gemelle via surrogata
Nicole Kidman, 1 figlia via surrogata
Tyra Banks, 1 figlia via surrogata
Marissa Jaret Winokur, 1 figlio via surrogata
Giuliana Rancic, 1 figlio via surrogata
Lucy Liu, 1 figlio via surrogata
Michelle Stafford, 2 figlie via surrogata
Cristiano Ronaldo, 1 figlio via surrogata

E si potrebbe probabilmente continuare fino a domani mattina, azzoppando così un dibattito frustrante, omofobo e anacronistico, anche perché viziato da una menzogna di fondo che vorrebbe le mamme surrogate come ‘schiave’ di chissà quale fabbrica dei bambini. Peccato che donare la vita per un’altra persona, rendendola automaticamente genitore, sia forse uno dei gesti più straordinari che ci possano essere sulla faccia della Terra. Ma solo se  siete eterosessuali, evidentemente. Perché è di questo, e solo di questo, che stiamo realmente parlando.

SarahJessicaParkerMatthewBroderick-jpg_210706

Autore

Articoli correlati