x

Emmy 2015, esclusioni di lusso tra le nomination – i 10 casi più clamorosi

Condividi

Annunciate le nomination agli Emmy del 2015, Oscar della tv che vedono Game of Thrones e American Horror Story: Freakshow davanti a tutti, è a dir poco lecito stilare una sorta di TOP10 dei grandi esclusi.
In alcuni casi sinceramente clamorosi

1) Empire è stata la serie tv EVENTO dell’anno. Inutile girarci attorno. Ascolti in crescita costante puntata dopo puntata, partenza bomba, guest star di lusso, trama gay al suo interno e finale alla ‘buttamola in caciara’ che è meglio, eppure lui, il protagonista Terrence Howard, è rimasto fuori dalla cinquina dei migliori attori drammatici. Un colpo di scena. Presente, più che meritatamente, la co-protagonista Taraji P. Henson.

2) ha vinto il GOLDEN GLOBE 2015 ma roba da pazzi, non è rientrata tra le cinque migliori attrici da commedia agli Emmy. Lei è Gina Rodriguez di Jane the Virgin.

3) trionfatrice lo scorso anno ed esclusa nel 2015. Si parla di Julianna Margulies di The Good Wife, in felice compagnia grazie a Kerry Washington, del tutto snobbata anche se mattatrice in Scandal.

4) Unbreakable Kimmy Schmidt è indubbiamente la serie comedy più geniale dell’anno, almeno tra le novità di stagione, eppure l’adorabile Ellie Kemper, protagonista assoluta, non è rientrata nella cinquina delle migliori attrici. Follia pura.

5) Girls è in calo, questo è vero, ma dimenticarsi del tutto di Lena Dunham?

6) è la serie più chiacchierata, piratata e vista d’America, eppure The Walking Dead, anche quest’anno, è rimasta fuori dalla corsa agli Emmy. Una domanda semplice semplice: perché?

7) Sfanculato prima dalla NBC e poi sia da Netflix che Amazon, Hannibal cesserà di esistere al termine di questa 3° stagione, a meno che non avvenga un clamoroso miracolo dell’ultima ora, ma neanche agli Emmy, inspiegabilmente, hanno voluto celebrarlo.

8) quasi del tutto dimenticato dopo la buona accoglienza della prima stagione. Crollo meritato per Masters of Sex?

9) se siete tra quei pochi che hanno avuto il piacere di vederlo, non potrete che bestemmiare dinanzi alla mancata candidatura tra le serie comedy dell’anno di Man Seeking Woman. Follia allo stato puro. Roba da orgasmo.

10) Daredevil della Netflix ha fatto impazzire mezzo mondo, con fan estasiati e critica in delirio. Eppure tolta la candidatura per i titoli di testa agli Emmy si sono completamente dimenticati del cieco supereroe Marvel. Assurda la mancata nomination per Vincent D’Onofrio, villain dell’anno, così come quella per script e almeno un paio di regie. Stagione d’esordio esplosiva, premi o non premi. Ma il rodimento di culo resta.

Autore

Articoli correlati