x

Orange is the New Black, Laura Prepon ringrazia SCIENTOLOGY

Condividi

Splendida Alex Vause in Orange is the New Black, Laura Prepon è una delle stelle nascenti di Hollywood dichiaratamente iscritta a Scientology.
Insieme a lei divi del calibro di Tom Cruise e John Travolta, per una setta recentemente sputtanata in sala dall’inquietante e straordinario documentario Going Clear: Scientology e la prigione della fede. Una ‘Chiesa’, quella messa su da L. Ron Hubbard, dichiaratamente omofoba eppure silente nell’accettare la partecipazione di Laura alla serie Netflix, negli abiti di una lesbica. E lei, la Prepon, ringrazia Scientology per le tanto chiacchierate sessioni di ‘auditing’, sedute in cui gli adepti sono chiamati a confessare i segreti più intimi.

“Ci sono giorni in cui penso, okay, facciamolo! Devi abbandonare i preconcetti, le false emozioni e non essere a tuo agio. E’ così gratificante e realizzante come artista poter essere in grado di esistere nel presente, creando senza intermediari fisici. L’auditing mi ha aiutata così tanto nel raggiungere questa situazione. Devo ancora andare avanti nel mio percorso e non vedo l’ora di scoprire cosa mi attende”. “Nella mia vita le cose sono diventate molto più semplici, non ho conseguenze come in passato. Le cose non mi innervosiscono come accadeva prima. Non reagisco allo stesso modo. Ricordo che stavo facendo uno show con un attore fantastico e stavamo aspettando per scoprire il destino dello spettacolo. Un giorno è venuto da me e mi ha chiesto: ‘Come riesci a essere sempre così rilassata? Niente sembra preoccuparti. Voglio sapere cosa stai facendo’. Lo considero un complimento e una testimonianza dei risultati ottenuti dall’auditing”.

Gesù, Giuseppe e Maria.
Laura mia, come stai messa male.

Autore

Articoli correlati