Unioni Civili, ecco l’ultima proposta di FORZA ITALIA

Condividi

Proposte, proposte e solo proposte.
In Italia c’è la corsa alle proposte sulle UNIONI CIVILI, con tutti i partiti a PAROLE d’accordo sulla necessità di far finalmente qualcosa per noi omosesuali per poi arenarsi in parlamento, quando c’è da tramutare in realtà quelle proposte.
Ebbene FORZA ITALIA ha quest’oggi presentato la sua ultima proposta in materia, che prevede un no alle adozioni, un no alla equiparazione all’istituto del matrimonio ed un sì al riconoscimento giuridico dell’unione gay con una serie di diritti conseguenti. Praticamente il solito contentino al ribasso.
Immediata la presa di posizione di Sacconi, che ha così replicato alla proposta della Carfagna: “Forza Italia deve sapere che, in base ad una ormai consolidata giurisprudenza europea ed italiana, riconoscere con effetti pubblici le unioni civili omosessuali equivale alla estensione dell’istituto matrimoniale con tanto di adozioni e provvidenze pubbliche. A nulla servirebbero disposizioni che le escludano. L’unica via alternativa sarebbe il riconoscimento dei diritti delle persone conviventi (non delle coppie!) in quanto non si esporrebbe alla immediata estensione giurisprudenziale”. Ancora più secco quel gran signore di Maurizio Gasparri: Il matrimonio è tra uomo e donna, la Costituzione e le sentenze della Corte sono chiare. Studiate.
Insomma, come al solito non se ne esce.
Parole, parole, parole e un sostanziale nulla di fatto che ci ha frantumato i coglioni.
E’ inutile metter paletti, fare lo slalom tra i termini e aggiungere assurde disposizioni.
Si chiamano DIRITTI e li vogliamo TUTTI.
Dal primo all’ultimo.

Autore

Articoli correlati