Forte Forte Forte e l’epocale preghiera del CE LA FARO’ – il video

Condividi


Quando venerdì scorso è andata in onda la prima puntata ero a Londra.
Ieri sera, invece, ad una festa di compleanno.
Per un motivo o per l’altro, in poche parole, non sono ancora riuscito a vedere Forte Forte Forte.
Eppure ho letto di tutto.
Raffaella Carrà è stata letteralmente crocifissa, massacrata, derisa.
Gente che da anni aspettava di farla nera ha sguazzato in quello che a detta di tutti è un involontario capolavoro trash.
Anche ieri sera, dopo 7 giorni di polemiche, l’auditel è stato impietoso. 3.084.000 telespettatori, share 13.67%. Quasi quanto Quarto Grado, arrivato ai 2.177.000 telespettatori, per uno share del 10.68%. Sconfitto dalla serie spagnola Senza identità su Canale 5, che ha registrato un ascolto di 4.094.000 telespettatori per uno share del 15.91%.
Eppure questa mattina mi sono imbattuto in un video che io definirei ‘epocale’.
Un momento meraviglioso, l’ormai celebre e storica preghiera del CE LA FARO’, intonata dai concorrenti mentre la Raffa nazionale, in lacrime e affranta, sceglieva i finalisti del talent (è passato Daniele Quistelli, drag queen Daniel DeCò ed ex Caramba Boys). Una cosa quasi ipnotica, illogica, eccessiva, surreale, sacra e profana, blasfema e ‘boncompagnesca’.
Non l’ho ancora visto, e forse proprio per questo mi espongo in suo favore, ma a mio avviso Forte Forte Forte è una botta di genio.

Autore

Articoli correlati