Looking 2: Dom, Patrick ed Agustîn sono tornati, tra Terre Promesse e illusori Boschi

Condividi

Li avevamo lasciati incasinati, e li abbiamo ritrovati tra i boschi millenari della California del Nord.
Gay Into the Woods, ovvero l’atteso ritorno di Looking 2.
Dom, Patrick ed Agustîn con i loro problemi di coppia lontani da San Francisco, tra ex da dimenticare, nuovi fidanzati da stanare e intrecci sentimentali da sbrogliare.
Dal romantico e sempre più nerd Jonathan Groff al turbolento Frankie J. Alvarez, passando per l’indeciso Murray Bartlett, la sua straordinaria migliore amica Doris, che in questa seconda stagione avrà finalmente maggior spazio, e la new entry Daniel Franzese di Mean Girls, ormai gay dichiarato e più che benvenuto nella serie sceneggiata e diretta da Andrew Haigh. Qui, neanche a dirlo, ancora una volta in forma smagliante nel continuare a rafforzare il rapporto d’amicizia tra i 3 (esplosiva alchimia fisca tra Dom e Patrick) e a condurci tra i fascinosi e infiniti alberi della Terra Promessa, illuminati da palle strobo e luci al neon, presentati da fatine bear, stravolti dall’ecstasy e ovviamente grondanti sesso. Tutto in una notte, al termine di una fuga dalla grande città che trasuda problemi e preoccupazioni per poi fingere che la pace naturale del mattino possa in qualche modo mutare le carte in tavola. Quando così non è.
Siamo solo all’inzio dei 10 episodi di questa 2° stagione, ieri sera decollata nel giro di 28 minuti. Finally Looking 2.

Autore

Articoli correlati