x

The Voice: è trionfo Raffaella Carrà secondo l’Accademia Italiana di Galateo

Condividi

All’inizio del programma eravamo un po’ dubbiosi, soprattutto per come si era presentata, un po’ castigata e formale, un’immagine che poco le si addiceva ma, già alla prima serata ci siamo ricreduti, le sue emozioni e la sua presenza scenica è sempre impeccabile”. “Nessuno meglio della Carrà è stata padrona indiscussa del concetto fondamentale del galateo della riconoscibilità, in quanto ha sempre dimostrato di avere grande sicurezza e autocontrollo durante tutta la carriera, distinguendosi nel possedere “un qualcosa” di riconoscibile che va al di là delle mode e delle tendenze culturali. Quel “qualcosa” è proprio lo stile di cui tanto si parla, una caratteristica portata dalla personalità decisa e indipendente, mista a creatività e delicatezza. Una vera signora, come la Carrà, non serve la moda ma si fa servire dalla moda. Ci auguriamo che per l’ultima serata abbandoni il look rigoroso per ritornare alla Carrà luccicante, magari con un dei suoi ineguagliabili abiti da gran sera. Ultimo riconoscimento per la Carrà è quello di essere stata in grado di reinterpretare le regole del “salotto” adattandole al mezzo televisione, confermando ad ogni sua apparizione le ottime doti di padrona di casa in grado di condurre e accogliere sapientemente i suoi ospiti lasciando narcisismo ed egocentrismo alle sue colleghe”.

Parole e pensieri di Samuele Briatore, presidente dell’Accademia Italiana di Galateo che ha così INCORONATO Raffaella Maria Roberta Pelloni, in arte Raffaella Carrà, prima, vera ed unica TRIONFATRICE di The Voice of Italy. All’unanimità nazionale.

Autore

Articoli correlati