Michaela Biancofiore Style: non conosco il genere di appartenenza della Concia

Condividi

“Non mi preoccupo del loro giudizio, non mi intimoriscono. Anzi, mi piacerebbe per una volta che anche le associazioni gay, invece di autoghettizzarsi e sprecare parole per offendere chi non conoscono, magari condannassero i tanti femminicidi delle ultime ore. Difendono solo il loro interesse di parte”.”Io sono di un’apertura totale al mondo gay. Comprendo quali problemi hanno dovuto affrontare fin dall’adolescenza, quando hanno scoperto la loro sessualità“.
Però…
«A livello di persone non vedo differenza, ma non credo sia normale che un uomo vada con un trans. Come donna non riesco ad accettarlo».
E se avesse un figlia lesbica?
«Cercherei di starle vicino».
E al prossimo Gay Pride a Roma che farà?
«Se mi invitano ci andrò. Ma non mi metterò a ballare seminuda sui carri». Carfagna chiese scusa per i suoi pregiudizi del passato. Non sarebbe opportuno che anche lei facesse un reset? «Non vedo perché mi debba scusare di qualcosa che non ho detto e non penso». (intervista by Repubblica)

Mentire spudoratamente, raschiare il barile dell’ignoranza, negare di aver detto ciò è abbondantemente on line, tra video ed audio. Se questo è un Sottosegretario alle Pari Opportunità.
Fossi stato in Josefa Idem mi sarei dimessa da Ministro, con tanto di sonoro vaffanculo ad Enrico Letta.
Ma le pagherete tutte.
Caro Partito Democratico.
Aaaaaah se le pagherete tutte.

Autore

Articoli correlati