x

Eurovision 2013: sì al matrimonio gay con la finlandese MARRY ME

Condividi

Non è un video ufficiale, ma poco ci manca.
L’Eurovision 2013 apre quasi ufficialmente le porte al matrimonio gay con un video realizzato da un folto gruppo di ‘fan’ della manifestazione in arrivo da Svizzera, Israele, Stati Uniti, Finlandia, Paesi Bassi, Germania, Francia, Islanda, Turchia, Belgio, Spagna, Svezia e Regno Unito. Un video girato in 10 Paesi, con oltre 150 partecipanti e un con tema mai tanto attuale.
Ovvero il matrimonio gay.
La canzone finlandese MARRY ME, cantata da Krista Siegfrids, è infatti diventata la traccia portante dell’argomento, attraverso un video parodia che ha ricevuto anche il benestare della Universal, per l’immancabile via libera all’utilizzo del pezzo. Krista Siegfrids ha inoltre sostenuto il progetto, tanto da darle quasi una valenza ufficiale. Nell’attesa che a Malmoe, durante la canzone, possano davvero andare in scena più ‘finti’ matrimoni, anche gay e magari sul palco, in modo da portare in centinaia di milioni di case le limpide immagini di un diritto ancora oggi negato, in troppi Paesi. Italia in testa.

Autore

Articoli correlati