x

Veneriamo The Walking Dead: partenza con il botto per la terza stagione

Condividi

10.9 milioni di spettatori alla prima replica delle ore 21 (rating 7.4 tra i 18-49 anni) +
3.5 milioni di spettatori per la replica delle ore 22 +
850mila per quella della mezzanotte =
15.2 milioni di spettatori.
RECORD dei RECORD per un canale via CAVO.
Meglio del finale dei SOPRANO.
Miglior debutto per una serie tv in questa stagione autunnale.
Battuti colossi come Modern Family, The Big Bang Theory, Revolution e The Voice.
Walking Dead season 3 è ripartito 48 ore fa negli Usa, e ieri sera su Fox Italia, con una puntata che definire PERFETTA è dire poco.
La prima puntata della prima stagione venne vista da 5.35 milioni di americani. L’ultima da 5.97 milioni.
La prima puntata della seconda stagione toccò i 7.26 milioni. L’ultima gli 8.99. Sembrava impossibile fare di meglio. E invece Walking Dead 3 c’è riuscito.
Unico o quasi caso di serie tv che anno dopo anno CRESCE, tanto in termini qualitativi quanto negli ascolti. Aspettando i premi, che prima o poi dovranno per forza di cose arrivare.
Nella premiere di ieri si è visto di tutto.
Tensione, emozioni, violenza, rabbia, silenzi, colpi di scena, nuovi personaggi, e un mare di sangue, con zombie sempre più strabilianti uccisi in ogni modo possibile ed immaginabile.
16 gli episodi complessivi per questa terza stagione. 8 per la prima parte, e gli altri 8 nella seconda.
L’idea del carcere (by comic originale) è fottutamente geniale, perché davvero di tutto potrà succedere, come si è già ampiamente visto nella puntata di ieri.
Gente che muore, gente che arriva.
In The Walking Dead nessuno è salvo per ‘contratto’.
Ed è per questo che va AMATO.
Aspettando American Horror Story 2.

Autore

Articoli correlati