Sara Tommasi ESILARANTE a Un giorno da Pecora

Condividi
“Il mio telefono è stato rubato in taxi,  l’ho dimenticato e subito dopo se n’erano appropriati: vuoi che sia stato il tassista, vuoi che sia stato un cliente, dopo 4 secondi, il telefono non c’era più. Da lì sono nati una serie di messaggini inviati a personaggi importanti che erano in rubrica ma non sono stati fattura del mio indice”. Questi sms sono stati inviati nell’arco di 20 giorni? Non l’ho bloccato subito”.
Pensieri e parole di Sara Tommasi, in collegamento telefonico da Dubai con la trasmissione radio Un Giorno da Pecora.
Ok, è ufficiale, questi c’hanno preso DECISAMENTE per un branco de STRONZI cerebrolesi con 12 paia de anelli al naso. 

P.S. a dir poco illuminante a tal proposito l’editoriale apparso oggi sul TIME di Londra:

“E’ facile insinuare che il Primo Ministro italiano è un pagliaccio le cui parole e azioni tradiscono vanità e venalità. Sfortunatamente la verità è persino peggiore. Il signor Berlusconi dimostra di non avere alcuna comprensione della distinzione fra ruolo pubblico e gratificazione personale. Abusa dell’ufficio politico per fini suoi e sfida  chiunque tenti di fermarlo. E’ ora che questa umiliante e distruttiva farsa finisca”.

E come dar torto al Time?

E’ ora, facciamola finire. 

Autore

Articoli correlati