Libero su Piero Marrazzo la butta in caciara

Condividi

Piero Marrazzo si è DIMESSO da Presidente della Regione Lazio il 26 ottobre 2009.
Tre giorni prima, il 23 ottobre, esplode lo SCANDALO TRANS che lo vede coinvolto. Tre giorni per dare le dimissioni. Ci sono politici che da 15 ANNI scappano dinanzi alla sola idea. Ci sono politici accusati di istigazione alla PROSTITUZIONE MINORILE ancora ATTACCATI alla poltrona, con le unghie e con i denti.
Da quel 26 ottobre 2009 Piero Marrazzo si è RITIRATO dalla scena politica nazionale, tornando ad essere un cittadino qualunque.
Oggi Libero è riuscito nell’impresa di associare il RUBYGATE, con il Processo Immediato a Silvio Berlusconi ormai imminente, alla vita PRIVATA di Piero Marrazzo, fermato ad un posto di blocco con a bordo una transessuale. E’ vietato dalla LEGGE guidare con al proprio fianco una transessuale? Forse secondo Feltri e Belpietro sì.
Marrazzo ci RICASCA, titola vergognosamente a 9 colonne Libero, che continua tra l’altro VOLUTAMENTE a dare una connotazione maschile alla transessuale, tornando così a fare il suo SPORCO lavoro giornalistico, che puzza semplicemente di MERDA.
Perché solo dei COGLIONI, o degli stipendiati da Arcore, possono arrivare a tanto.

Autore

Articoli correlati