Resto a Londra

Condividi
Dovevano essere sei giorni. Dovevano.
Londra si ama o si odia, mi han sempre detto tutti. 
Io non la sto amando, decisamente, ma neanche odiando.
Dovevo tornare questo martedì, tornerò invece il prossimo. 
Altri 7 giorni.
 Sette giorni di nubi, di cielo grigio, di pioggia, di caos cittadino, di inglesi molesti e ubriachi al calar del sole, sette giorni di baci e di sorrisi, prima di tornare a quella ‘quotidianità’ da cui, oggi come oggi, fuggirei immediatamente.


P.S. da domani si torna anche agli aggiornamenti sul blog. 

Prossimo Articolo

Diario di bordo: giorno 6

Articolo Precedente

Volo a Londra…

Autore

Articoli correlati